secchezza-vaginale

Secchezza vaginale: sintomi e rimedi

La secchezza vaginale è un problema comune nelle donne: non di rado, specialmente in menopausa, iniziano ad avere una minore lubrificazione intima e conseguentemente problemi nella vita sessuale. Non si tratta di un disturbo insormontabile, ma bisogna avere il coraggio di parlarne senza vergogna.

Soprattutto con il proprio ginecologo che, a seconda della causa alla base della secchezza vaginale, potrà consigliare la cura più adatta. Molte donne sembrano rinunciare alla soddisfazione sessuale perché timorose di affrontare il discorso: al contrario, è importante parlarne sia con il proprio partner che con uno specialista.

Sintomi della secchezza vaginale

I sintomi della secchezza vaginale consistono essenzialmente in prurito e bruciore all’apertura della vagina ed alla sua parte inferiore, dolore e leggeri sanguinamenti nel corso dei rapporti sessuali: essi sono dovuti all’attrito degli organi genitali in mancanza di lubrificazione naturale.

Rimedi contro la secchezza vaginale

Per quanto molto fastidiosa, non è un disturbo difficile da curare. E’ sempre consigliato, prima di tutto, di rivolgersi al proprio ginecologo di fiducia: esso sarà in grado di comprendere se alla base della mancata lubrificazione vi sia un problema ormonale o meno.  Per combattere questo problema si può provare prima di tutto ad idratarsi sufficientemente: non di rado il disturbo è correlato ad un perenne stato di disidratazione. In commercio esistono poi delle formulazioni in grado di aiutare a ristabilire il giusto ambiente vaginale ed il suo PH naturale. Usare del lubrificante a base oleosa o acquosa durante il sesso, infine, può rivelarsi una soluzione semplice e veloce.

One thought on “Secchezza vaginale: sintomi e rimedi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *