"

Pellè non sa fare il cucchiaio quindi non merita la Macedonia

.

Della partita di ieri sera tra Italia – Spagna salviamo solo due cose e lo scriviamo subito: il risultato e la reazione del gruppo dopo lo schiaffo ricevuto in modo, mi piacerebbe dire rocambolesco ma invece devo scrivere carnevalesco.

La Spagna calcistica ci domina sotto tutti i punti di vista, e riesce a passare in vantaggio con Vitolo grazie ad una papera colossale del monumento Gigi Buffon che esce a vuoto “ciccando” completamente il pallone e lasciandolo libero di essere solo spinto in porta. In una serata dove pensi di aver retto la barca fino al 60esimo e poi ti ritrovi sotto di un goal per questo errore, tra i pochissimi in carriera, di Buffon pensi davvero che quello sia la copia cinese dell’originale portierone juventino.

Di negativo, e sempre proveniente dalla Cina, c’è anche Graziano Pellè non solo per la sua prestazione mediocre (dovrebbe invece ogni giorno ringraziare Ventura di essere ancora lì dopo la sbruffonaggine degli scorsi europei al momento del calcio di rigore, poi sbagliato) ma perchè esce dal campo, sostituito da un ottimo Immobile, e si rifiuta di dare la mano al Commissario Tecnico.

No Graziano, qui siamo in Italia e se ti abbiamo perdonato la figuraccia europea tu devi comportarti bene perchè idealmente quella mano non l’hai stretta a tutti noi tifosi italiani e certe maleducazioni, sono difficili da dimenticare.

Caro Pellè, hai scimmiottato il cucchiaio del divino Totti non sapendolo fare quindi non meriti di giocare contro la Macedonia!

Daniele De Rossi salva la faccia di questo debole teatrino sportivo segnando il gol del pareggio. Continuiamo a vedere una nazionale priva di stimoli e senza un corposo gioco di squadra.

@giorjolly

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *