"

Michael Douglas: attore di puro e eccessivo talento

Michael Douglas attore

Artista dalla vita decisamente avventurosa, caratterizzata anche da eccessi e periodi bui, Michael Douglas è sempre stato convinto fin da giovane di ricalcare le orme e il successo del padre, Kirk Douglas. Laureatosi alla University of California nel 1966 in arte drammatica, nonostante le opposizioni del padre, si trasferisce subito dopo a New York per intraprendere la carriera di attore. Dopo i primi successi ottenuti come comparsa, diventa il protagonista della serie Le strade di San Francisco, dalla quale ottiene ambiti riconoscimenti e che gli dà la possibilità di aprire una casa di produzione.

Successo e tanto alcol

A consacrarlo un vero sex-symbol è la pellicola Attrazione Fatale, in cui recita con Glenn Close e che lo lancia nel limbo degli uomini più accattivanti di Hollywood. Il successo lo insegue anche nel film Wall Street grazie al quale vince l’Oscar come miglior attore, un Golden Globe, un David di Donatello ed altri premi importanti. In questo periodo della sua vita Michael Douglas non riesce a stare con i piedi per terra e si dà all’alcol, un po’ per l’euforia dei traguardi ottenuti, un po’ per essere finalmente uscito dall’ombra di un padre famoso che sembrava offuscare ogni sua mossa. Per anni Michael Douglas si era sentito un perdente e adesso era invece riuscito a conquistare un suo spazio nel mondo del cinema. Il rifugio nell’alcol e nel sesso stava per consumarlo, quando per fortuna riuscì a disintossicarsi. Il ritorno sulle scene nel 1992 con Basic Instinct lascia un altro segno indelebile e consacra la sua fama mondiale. In una delle sue interviste affermò: “Molti attori si preoccupano per la loro immagine, anche arrivando a chiedere di riscrivere la sceneggiatura di un film perché si conformi al meglio alla loro immagine. Tutto ciò che voglio io è recitare in buoni film“.

Una nuova vita accanto a Catherine

Il matrimonio con Catherine Zeta-Jones nel 2000 apre una nuova pagina nella sua vita, come anche il film Alla scoperta di Charlie, in cui interpreta il ruolo del sognatore schizofrenico in cui l’attore si rivede e ricorda con grande nostalgia i suoi anni hippie. E anche se i ruoli più famosi sono quelli in cui riveste i panni di uomini forti e duri, l’animo di Michael appare come quello di un viaggiatore che si lascia trasportare dai sentimenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *