"

Peggy Guggenheim in Photographs

Peggy Guggenheim in Photographs, è il titolo della mostra che Ikona Gallery Venezia – Scuola Internazionale di Fotografia in collaborazione con la Collezione Peggy Guggenheim, dedicano alla più grande mecenate dell’arte del Novecento. In occasione del cinquecentenario del Ghetto di Venezia, la storica Galleria di Živa Kraus celebra la memoria di una donna rivoluzionaria, eccentrica, nata in una famiglia ebrea emigrata in America nel 1847, la cui tendenza sempre più affermata negli anni, ad andare contro ogni convenzione fece di lei una grandissima e inimitabile collezionista che dedicò tutta la sua vita all’arte.

I 21 scatti in mostra descrivono appieno la femminilità, il carisma, la tenacia di una figura cardine dall’istinto trasversale e dall’intuito traboccante d’avanguardia, capace di giocare d’anticipo come gallerista, mecenate e mercante d’arte.

L’intenso ritratto di Man Ray del 1925 introduce al percorso espositivo, lo sguardo penetrante e l’esotico ed elegante abito di Paul Poiret enfatizzano l’espressione complice e sicura che irrompe nella camera. Semplicità e spensieratezza emergono dall’istantanea del 1927 di Berenice AbbottGisèle Freund nel 1939 l’ha immortalata in compagnia di Herbert Read critico e consigliere, mentre domina lo sfondo l’opera Il sole nel suo portagioie, di Yves Tanguy, un artista surrealista collezionato da Peggy. Lo scatto dal sapore futurista di Rogi André, l’immancabile ritratto di George Karger che ha fotografato Peggy e Jackson Pollock davanti allo straordinario murale del 1943, e ancora le immagini catturate da Ida Kar, Gianni Berengo Gardin, Nino Migliori, e Roloff Beny.

Una mostra che fino al 27 novembre come afferma la curatrice Živa Kraus: “Vuole essere un ricordo e un omaggio a quella collezionista, di cui ogni gesto è stato un gesto d’arte per il XX secolo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *