Glenn Close

Glenn Close: innamorarsi dei personaggi e interpretarli perfettamente

L’aria da maschiaccio e la risata da ragazzina impertinente non hanno abbandonato la personalità di Glenn Close, attrice di talento famosa e apprezzata grazie alle sue straordinarie interpretazioni in film come Il mondo secondo Garp del 1982 grazie al quale ottiene una nomination dell’Academy Award come migliore attrice non protagonista. Nata nel Connecticut nel 1947 ma cresciuta nel periodo dell’adolescenza tra l’Africa e un collegio svizzero, sviluppa presto la sua passione per il teatro ed è proprio nella cittadina di Greenwich dove vive, che interpreta il ruolo di Romeo in una produzione di “Romeo and Juliet“.

Grandi soddisfazioni

Dopo la magnifica interpretazione accanto a Robin Williams, Glenn Close viene scelta per Attrazione fatale (1987) di Adrian Lyne, in cui interpreta l’aggressiva amante di Michael Douglas, a cui seguono Il migliore (1984), Relazioni pericolose (1988) e altri successi come La carica dei 101 – Questa volta la magia è vera (1996) e La carica dei 102 (2000) accanto a Gérard Depardieu. Tante le candidature all’Oscar e nel 2005 conquista il Golden Globe Award come miglior attrice protagonista per l’interpretazione nel film per la tv The lion in winter. Dopo due matrimoni falliti, Glenn Close ha avuto una lunga storia d’amore col produttore John Starke, da cui ha avuto nel 1987 una figlia, Annie Maude Starke. Indimenticabile il ruolo androgino in Albert Nobbs, in cui interpreta un uomo, in realtà una donna, che si traveste per poter lavorare.

La ricerca dell’anima nei ruoli interpretati

Spinta da una sorta di innamoramento verso i suoi personaggi, l’attrice si immedesima totalmente nella loro personalità e cerca di coglierne i tratti distintivi, che vanno ben oltre il semplice ruolo. Il suo obiettivo è trovare una risposta alla domanda “perché si comporta in questo modo?“: questo atteggiamento ha portato Glenn Close a calarsi perfettamente nei personaggi diventando un’icona del cinema. Proprio lei che, dopo aver guardato tanti anni fa un documentario in televisione su Katharine Hepburn ed essere rimasta terribilmente affascinata dal suo carisma, ha deciso che quella doveva essere la sua vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *