"

Serie A – Nona giornata. Cara Juve, se continui a giocare male, non puoi vincere sempre

locatelli foto sport.es

Nel posticipo serale la Roma raggiunge il Milan al secondo posto (entrambe a – 2 dalla capolista Juventus) dopo aver asfaltato serenamente, e questa volta senza patemi d’animo (non come in Europa League!) il Palermo per 4 reti a 1. A segno ancora Dzeko che gioca un’altra ottima partita, serve assist preziosi e sorride, sorride tanto a dimostrazione di una serenità ritrovata.

La nona giornata di campionato era iniziata ieri con il derby della Lanterna, vinto dalla Sampdoria in casa contro il Genoa, per 2 a 1, ma soprattutto con la sfida del giovane e italiano Milan contro la corazzata Juventus. Il Milan di Montella, contro ogni pronostico, ha battuto la squadra di Allegri per 1 a 0 con un eurogoal del 18enne Locatelli e una parata vittoria al 96esimo del diciassettenne Donnarumma. Molto contestato dagli juventini il goal annullato, ingiustamente, a Pjanic (anche se di difficile valutazione). Però la Juve non fa molto per meritarsi la vittoria perchè da troppo tempo è abituata a giocare male e vincere le partite. Le stelle della campagna acquisti non brillano e i super campioni juventini, strapagati, soccombono contro i giovanissimi sconosciuti del nuovo Milan. Caro Allegri, non si può continuare a giocare male e sperare sempre nella buona sorte.

Nel pomeriggio anche il Napoli tiene il passo delle seconde vincendo a Crotone mentre crolla ancora l’Inter, del traballante De Boer, in casa dell’Atalanta e tra Cagliari e Fiorentina va in scena il festival del goal con otto reti in totale.

Martedì di nuovo in campo per il turno infrasettimanale e si comincia con Genoa – Milan.

Ecco i risultati

Sampdoria – Genoa : 2 a 1

Milan – Juventus: 1 a 0

Udinese – Pescara: 3 a 1

Atalanta – Inter: 2 a 1

Cagliari – Fiorentina: 3 a 5

Crotone – Napoli: 1 a 2

Empoli – Chievo Verona : 0 a 0

Torino – Lazio: 2 a 2

Bologna – Sassuolo: 1 a 1

Roma – Palermo: 4 a 1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *