terremoto

Terremoto: tacete o aiutate concretamente

“Davanti a Madre Natura siamo il nulla”

Le scosse continueranno, la terra non si è mai fermata a tremare e la paura è tanta. Il terremoto che sta colpendo il Centro Italia e in particolar modo le regioni di Umbria e Marche preoccupa e l’allarme è altissimo.

Stamattina c’è stato il risveglio amaro, una scossa fortissima e lunga quasi come fosse un avvertimento al peggio che deve ancora arrivare.

Il Daily Views non si unirà allo sciacallaggio mediatico e social della notizia. Dovete restare tutti zitti voi che avete ancora case e che non vi trovate con il vero timore di perderla. Dovete stare zitti voi che riuscite a scrivere solo status ipocriti su Facebook o altrove. Siete fortunati, fate silenzio. Se volete fare qualcosa di buono, andate ad aiutare le persone sfollate e chiedete di cosa hanno bisogno, ma dovete essere li perché serve anche un vero supporto morale. Ma ovviamente siete troppo impegnati per la festa di Halloween e domani dimenticherete tutto.

I giornalisti in questi casi dovrebbero riportare notizie vere e reali senza approfittare della situazione. Oggi, purtroppo questo non è possibile. Gonfiare la notizia per avere molti lettori e audience o inventarla direttamente è più importante della sofferenza degli altri.

Basta scrivere falsità o di cose che non sapete e capite, smettetela di usare le tragedie per la vostra meschinità. A voi sarà anche caduto un libro, altri hanno solo una sedia su cui sedere.

2 thoughts on “Terremoto: tacete o aiutate concretamente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *