"

Trieste Science+Fiction Festival: la notte dell’assurdo!

Durante la notte del terzo giorno del Trieste Science+Fiction Festival, si è celebrato l’amore per i B-Movies con due pellicole: Terraformars e Daemonium.

Terraformars

Terraformars è l’ultimo progetto del leggendario regista giapponese Takashi Miike. Una produzione a medio-alto budget che trasporta sullo schermo le avventure di un manga. Siamo in un recente futuro e la terrà è allo stremo. L’unica possibilità è andare su Marte, rendendolo prima un pianeta abitabile.

Per fare ciò vengono spediti degli scarafaggi sul pianeta rosso. 500 anni dopo però, l’umanità non si aspetta certo che i suddetti scarafaggi si siano evoluti in esseri umanoidi.

I protagonisti sono un gruppo di outlaws spediti su Marte per sterminarli. Questo mal assemblato equipaggio è dotato di superpoteri che si basano sulle caratteristiche degli insetti terrestri.

Un film roboante ed assurdo, in puro stile manga action giapponese. Una chicca per tutti gli amanti del Giappone, perchè se non siete fan dei manga ed anime, non fa al caso vostro, dato che si dilunga per quasi due ore.

Daemonium – Soldado del Inframundo

daemonium

Cosa succede quando si stringe un patto per il potere sul mondo e l’immortalità con un demone infernale? Niente di buono.

Daemonium segue le vicende di un gruppo di personaggi fuori dalle righe: il dittatore Razorback, il mago Fulcanelli, il mercenario Cortès ed anche un angelo caduto.

Questo B-Movie agli albori fu un progetto per un set fotografico che poi diventò una web serie. Pablo Parés, visto il successo su YouTube decise così di unire le puntate e creare questa delirante pellicola. Nonostante il fatto che possa essere un po’ pesante per la sua lunghezza, i costumi e l’ironia sono tutti da lodare.

Se amate il B Movie, le sparatorie assurde, i demoni e l’esoterismo, è il film indipendente che fa per voi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *