strike_a_pose

Strike a Pose: al cinema la vera storia dei ballerini di Madonna

Arriva al cinema il 5 ed il 6 dicembre la vera storia dei ballerini di Madonna con il film Strike a Pose. Chi furono e cosa fanno adesso quegli artisti che 26 anni fa cambiarono insieme alla cantante americana la storia della società mondiale con il brano Vogue ed il Blond Ambition Tour?

Madonna è sempre stata in grado di dettare la moda. Nel 1990 riuscì nell’intento di creare una vera e propria rivoluzione culturale: l’artista e i suoi ballerini, con le loro mosse ed il loro modo di presentarsi, abbatterono molti tabù e fecero parlare a lungo. “Strike a Pose” è il docufilm che ripercorre quegli attimi grazie alla diretta testimonianza di chi ne fu protagonista, sia nel bene che nel male. Il film arriva nelle sale in esclusiva dopo essere stato presentato al Festival di Berlino ed al Biografilm Festival di Bologna.

Ester Gould e Reijer Zwaan hanno voluto focalizzare la loro attenzione sui 7 ballerini che contribuirono alla diffusione del “vogueing” ed all’abbattimento di conformismi dell’epoca ma che al contempo, in alcuni casi,  videro fortemente disturbata la propria vita da quelle che furono le conseguenze di un simile trend. Questi ragazzi infatti accompagnarono Madonna nel “Blond Ambition Tour” del 1990, dove sesso e religione vennero fusi in modo del tutto nuovo e divennero anche parte del “Truth or Dare“, il documentario del 1991 sulla tournée.

Quest’ultimo ebbe successo mondiale e diede modo a Madonna di prendere posizione su diversi temi come l’AIDS e i diritti gay. Calpestando però quella che era la privacy di alcuni dei ballerini e trasformando in qualche modo il concetto di Vogue e la libertà promossa in un controsenso: come si può inneggiare alla libertà delle persone se non la si rispetta?

strikeapose_poster

Strike a Pose di Ester Gould e Reijer Zwaan promuove la reunion e dà voce a Luis Camacho, Oliver Crumes III, Salim Gauwloos, Jose Gutierez, Kevin Stea, Carlton Wilborn e Gabriel Trupin attraverso il racconto delle loro vite dopo quella grandiosa esperienza per avere al contempo un ritratto interno di quei tempi che hanno cambiato il mondo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *