"

Lewis Hamilton vince il Gran Premio di Interlagos in Brasile

San Paolo (Brasile) – Lewis Hamilton (Mercedes) vince per la prima volta in Brasile arrivando a 52 vittorie. Niente da fare per il suo compagno di squadra Nico Rosberg e leader del mondiale arrivato in seconda posizione. Il tedesco dovrà rimandare i possibili festeggiamenti ad Abu Dhabi. Al terzo posto Max Verstappen su Red Bull che dopo un dubbio pit stop è riuscito a rimontare fino al podio, diventando MVP di giornata.

Il circuito di Interlagos in Brasile è una delle piste storiche e in alcuni casi anche una delle più decisive per la vittoria del mondiale. Quest’anno la vera protagonista della gara è stata sicuramente la pioggia, portando decisioni più o meno discutibili da parte della FIA e ritardi in pista.

Gara bagnata, gara fortunata? Il regime di Safety Car, in partenza per maltempo ha sicuramente avvantaggiato il tre volte campione del mondo Lewis Hamilton che partiva in pole position davanti al suo compagno di squadra. Le condizioni meteorologiche non sembravano essere così preoccupanti ma a causa dell’asfalto non drenante e dopo il conseguente testacoda di Romain Grosjean (Haas) nel raggiungimento della pit lane nel primissimo giro di ricognizione, ha fatto si che si iniziasse la gara in modo più sicuro. Al ventunesimo giro l’incidente, fortunatamente un testacoda a muro che ha solo danneggiato la macchina di Kimi Raikkonen (Ferrari) e bloccato la gara in bandiera rossa per una trentina di minuti, per poi rifermarla dopo altri 8 giri sempre dietro alla Safety Car. Quest’ultima era già stata usata per alcuni giri dopo l’incidente di Marcus Ericsson (Sauber) e nuovamente dal giro 48 per quello di Felipe Massa (Williams), che finisce così il suo ultimo GP casalingo prima del ritiro dalla Formula 1.

Una gara veramente brutta sia per i tifosi presenti al circuito brasiliano, sia per gli spettatori in TV.

[Photo Credit: David Davies/PA Wire]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *