"

Rage Against the Machine: reunion contro Donald Trump?

Sono passati sedici anni da Renegades, l’ultimo album dei Rage Against the Machine, eppure la band di Los Angeles sembra pronta a tornare con un nuovo disco.

I membri dei Rage Against the Machine lungo gli anni si sono dedicati ad altri progetti: Tom Morello (bassista), Tim Commerford (chitarrista), Brad Wilk (batterista) con Chris Cornell (Soundgarden) formarono gli Audioslave (sciolti nel 2007) per poi unirsi a Chuck D (Public Enemy), B- Real (Cypress Hill), e Dj Lord (Public Enemy) nel supergruppo Prophets of Rage (in Italia per il Firenze Rocks il 25 giugno).

Zack de la Rocha, invece, è impegnato in un progetto solista.

Dopo le dichiarazioni di Tim Commerford contro Donald Trump (l’ha paragonato ad Adolf Hitler), stanno girando su internet rumours su un nuovo album della band contro il neo eletto presidente degli Stati Uniti.

Da sempre i RATM sono sostenitori della musica come mezzo d’impegno sociopolitico, perciò potrebbe non essere inaspettata una mossa simile da parte di Tim e soci.

“Sono un fan dei RATM da quando ho memoria” –  ha dichiarato a Kerrang! Commeford – E, come ogni altro fan dei RATM, è qualcosa che spero accada un giorno. Il mio rapporto con Zack è fantastico, lo adoro. Ci conosciamo da quando eravamo ragazzini e spero di poter invecchiare continuando a frequentarlo come sempre, come fratelli. Questa è la cosa più importante.”

In attesa di conferme o smentite su questo nuovo album, aspettiamo i Prophets of Rage per la prossima data italiana.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *