kurt_cobain

Il trailer ufficiale della nuova graphic novel “Who Killed Kurt Cobain”

Sono passati due anni dal ventennale della morte di Kurt Cobain eppure, forse complice un’epoca invasa dalla retromania, sembra essersi aperta una ferita nell’immaginario collettivo che spinge molti a narrare, dal proprio punto di vista, un passato nostalgico.

Dopo una serie di biografie ufficiali e non, ristampe, film (Montage of Heck, Soacked in Bleach) è il turno del pluripremiato Nicolas Otero con la sua graphic novel Who Killer Kurt Cobain. Messa giù così, è sicuramente il più grande mistero dai tempi di Laura Palmer in Twin Peaks (in quanto a spettacolarizzazione post-mortem il fondatore dei Nirvana non batte nessuno); la storia sarà raccontata da una prospettiva diversa dal solito, quella di Boddah, l’amico immaginario a cui il leader dei Nirvana indirizzò la sua lettera d’addio.

Kurt mi ha portato in tutto il mondo“, si legge dalle prime righe. “Attraverso i suoi romanzi, a L.A., nelle sue vene, in tour, nei suoi intestini, in Giappone, nelle sue urla silenziose. Anche nelle immagini della sua mente proiettate contro le pareti. Ovunque”.

La sinossi recita: “Attraverso lo sguardo di Boddah, i lettori avranno un posto in prima fila sugli alti e bassi della vita di una delle voci più influenti della musica per un’esperienza senza precedenti. La graphic novel traccia un arco sulla vita della più grande icona del rock moderno, dagli oscuri club di Seattle fino alle luci della fama mondiale, tra l’angoscia, l’orrore e l’emozione che accompagnano la sua storia”.

Who Killed Kurt Cobain?: The Story of Boddah è edito da IDW Publishing dall’8 novembre scorso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *