"

Eurovision 2017: l’Italia con Francesco Gabbani è la favorita

Mancano poco meno di due mesi alle finali dell’Eurovision Song Contest 2017 e l’ansia per il loro arrivo inizia già a farsi sentire: è fuori da ogni dubbio che per la prima volta negli ultimi anni l’Italia parta come favorita grazie ad Occidentali’s Karma di Francesco Gabbani.

E’ innegabile che quest’ultimo, a prescindere che lo si apprezzi o meno per il proprio genere musicale, abbia portato a Sanremo una canzone adatta a conquistare tutti grazie al suo ritmo e al suo testo ricercato. Non è un mistero che abbia conquistato anche i sostenitori delle altre nazioni partecipanti che non hanno mancato, fin da febbraio, di commentare in maniera positiva sotto il brano caricato nel portale YouTube: la canzone ha raggiunto quasi i 63 milioni di visualizzazioni nel suo caricamento ufficiale e quasi 5 milioni in quello relativo all’Eurovision. Lo scorso anno ha vinto Jamala, con il brano 1944, un elettro – pop di qualità, unito ad un testo impegnato e ad una melodia in grado di catturare.

Francesco Gabbani è quello che per gli scommettitori potrebbe aver maggiori possibilità di vittoria, portando sul gradino più alto del podio dell’Eurovision l’Italia per la terza volta dopo Gigliola Cinquetti e Toto Cutugno. Ascoltando i brani in gara non stupisce che il belpaese sia tra i favoriti: sono ben poche le canzoni che sembrano tenere il passo con il brano italiano (alcune davvero inascoltabili, N.d.R.), tra le quali figura “I can’t go on” dello svedese Robin Bengtsson.

Ecco un elenco completo dei partecipanti al contest europeo:

Prima semifinale – 9 maggio

  • Albania – Lindita – Botë
  • Armenia – Artsvik – Fly With Me
  • Australia – Isaiah, Don’t Come Easy
  • Azerbaijan – DiHaj – Skeletons
  • Belgio – Blanche – City Lights
  • Cipro – Hovig – Gravity
  • Repubblica Ceca – Martina Bárta – My Turn
  • Finlandia – Norma John Blackbird
  • Georgia – Tako Gachechiladze – Keep The Faith
  • Greece – Demy – This is love
  • Islanda – Svala – Paper
  • Lettonia – Triana Park, Line
  • Moldavia – SunStroke Project, Hey, Mamma!
  • Montenegro – Slavko Kalezić – Space
  • Polonia – Kasia Moś, Flashlight
  • Portogallo – Salvador Sobral – Amar pelos dois
  • Slovenia – Omar Naber, On my way
  • Svezia – Robin Bengtsson – I can’t go on

Seconda semifinale – 11 maggio

  • Austria – Nathan Trent – Running on Air
  • Bielorussia – Navi – Historyja majho žyccia
  • Bulgaria – Kristian Kostov, Beautiful Mess
  • Croazia – Jacques Houdek – My friend
  • Danimarca – Anja Nissen, Where I Am
  • Estonia – Koit Toome e Laura – Verona
  • Macedonia – Jana Burčeska – Dance Alone
  • Ungheria – Joci Pápai, Origo
  • Irlanda – Brendan Murray – Dying to Try
  • Israele – Imri – I feel alive
  • Lituania – Fusedmarc – Rain of revolution
  • Malta – Claudia Faniello, Breathlessy
  • Norvegia – JOWST feat. Aleksander Walmann – Grab the Moment
  • Romania – Ilinca feat. Alex Florea – Yodel It!
  • Russia – Julija Samojlova – Flame is burning
  • San Marino – Valentina Monetta e Jimmie Wilson, Spirit of the night
  • Serbia – Tijana Bogićević – In too deep
  • Svizzera – Timebelle – Apollo
  • Olanda – O’G3NE – Lights and Shadows

Finale – 13 maggio

  • Francia – Alma – Requim
  • Germania – Levina – Perfect Life
  • Italia – Francesco Gabbani – Occidentali’s Karma
  • Spagna – Manel Navarro – Do it for your lover
  • Ucraina – Da comunicare
  • Gran Bretagna – Lucie Jones – Never Giver Up On You

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *