"

Romics: tutto quello che dovete sapere sulla XXI edizione

Al via settimana prossima la XXI edizione del Romics. L’evento si terrà a Fiera di Roma dal 6 al 9 aprile 2017 e sarà ricca di ospiti e intrattenimento.

L’ospite d’onore per questa edizione del Romics sarà Yoshiyuki Tomino, che verrà anche premiato nell’ultima giornata della manifestazione. Il giapponese è famoso al pubblico internazionale per aver ideato Mobile Suit Gundam nel 1979, la prima serie incentrata sui real robot. Il grande seguito è dovuto principalmente alla sua idea innovativa, creando un nuovo genere seguito da milioni di fan. Ancora oggi Tomino prende parte a progetti inerenti alla sua prima opera. Accanto a lui in questa edizione ci sarà Naohiro Ogata, produttore della serie Mobie Suit Gundam Thunderbolt. In collaborazione con il Buyers Club verrà allestito anche una mostra-concorso sull’universo Gundam, con workshop e contest dedicato ai Gunpla.

Con il Romics d’Oro verrà premiata anche Sharon Calahan. Lei è una direttrice della fotografia statunitense e ha lavorato a grandi successi della Disney Pixar come “Toy Story“, “Ratatuille“, “Alla ricerca di Nemo“, fino a “Il viaggio di Arlo” per cui ha introdotto la tecnica del Painting-realism. Verrà allestita una mostra che celebra la sua carriera e ci saranno molti appuntamenti, tra cui un incontro, durante la manifestazione. Attraverso lo stesso premio verrà celebrato anche Igort, illustratore e fumettista sardo. Una vita passata in varie parti del mondo che hanno dato l’ispirazione alle sue opere. Tra le più recenti la serie internazionale Baobab, “Quaderni russi“, “Quaderni ucraini” e “Quaderni giapponesi“. Questi ultimi raccontano attraversi i fumetti le sue personali esperienze nelle nazioni citate.

La giornata di sabato 8 aprile vedrà le premiazioni di due importanti contest. Il primo è il Gran Galà del Doppiaggio, in cui verranno dati i premi a sette diverse categorie. Il secondo è il K-pop Contest Italia Special Romics, incentrato sulla musica popolare coreana. Si esibiranno sul palco diversi gruppi unendo il mondo della musica a quello del cosplay, tutto incentrato sul pop coreano, fenomeno degli ultimi anni.

Da non perdere durante la manifestazione i vari workshop con Giuseppe Camuncoli (Romics d’Oro insieme a Matteo Casali), Stefano Babini, Paolo Barbieri. Ma anche le mostre tra cui quella sui 75 anni dalla nascita di Wonder Woman o l’omaggio a Carlo Rambaldi.

Appassionati di fumetti, manga, anime, videogiochi o altro, troverete tutte le informazioni sul sito ufficiale di Romics.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *