"

Ornella Muti, bellezza senza tempo

Ornella Muti, all’anagrafe Francesca Romana Rivelli, è una delle più note attrici italiane viventi. Un esordio precoce, a soli 14 anni, ha favorito l’esplodere di quello che è stato un successo costruito su ottime interpretazioni per il cinema e la televisione.

Fu scoperta da Damiano Damiani il quale la volle come protagonista del suo film La moglie più bella, storia vera di una ragazza che si ribella agli antichi costumi siciliani del matrimonio combinato e precoce. La carriera di attrice di Ornella Muti, va sottolineato, iniziò per caso: essa infatti si era recata al provino per il film semplicemente per accompagnare la sorella già a quei tempi protagonista di molti fotoromanzi. Fu lo stesso Damiani a creare il suo pseudonimo. Da quel momento in poi la giovane Ornella iniziò a lavorare senza praticamente fermarsi mai, sia in Italia che all’estero: ed in particolare in Spagna dove fu protagonista di numerose pellicole.

Il suo film più importante è forse Un romanzo popolare di Mario Monicelli, girato con Ugo Tognazzi: fu questo il titolo che le diede la notorietà e la portò a lavorare con attori del calibro di Vittorio Gassman e Gérard Depardieu e registi come Dino Risi ed Ettore Scola. Dopo la partecipazione al kolossal americano Flash Gordon girò diversi film americani rifiutando il ruolo di protagonista in uno dei film di James Bond (Agente 007 – Solo per i tuoi occhi) solamente perché il suo costumista non era stato scelto per partecipare alla produzione. Nel corso della sua carriera lavorò anche con Castellano e Pipolo e Pasquale Festa Campanile.

Ornella Muti non è solo un’ottima attrice, ma un personaggio che in qualche modo ha sempre dettato la moda del momento ed è stata in grado di incarnare la bellezza voluta e desiderata dagli italiani: anche in modo controverso. In particolare gli anni 2000 l’hanno vista trasformarsi da una persona che accettava senza problemi il passare del tempo ad una donna che ha ritrovato se stessa grazie agli interventi di chirurgia estetica che l’hanno liberata da quelli che lei vedeva come difetti: è quasi impossibile, nonostante i suoi 62 anni di età, distinguerla dalla figlia Naike se fotografate insieme.

Questa donna dalle mille sfaccettature è senza dubbio una delle attrici che più hanno segnato l’arte italiana: la speranza è che possa continuare a farlo ancora per molto tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *