Post a Comment Print Share on Facebook

reads.

Iran TV di stato vede almeno 2 ancore di notizie quit: perdonami per 13 anni ho detto bugie'
closeVideo

Iraniano riot polizia spara lacrimogeni i manifestanti, nonostante Trump avvertenze

Iraniana di polizia e forze di sicurezza reprimere i manifestanti che protestano contro la Repubblica Islamica, dopo che il paese erroneamente abbattuto ucraina compagnia aerea; Rick Leventhal è l'ultima.

almeno due i giornalisti Iraniani in uno stato di proprietà di media outlet riferito rassegnato le dimissioni dai loro posti di lavoro, e un altro ha lasciato un po ' indietro, scusandosi per "i 13 anni ho detto bugie" per i suoi sostenitori come Tehran alle prese con le conseguenze da proteste derivanti da un cover-up della sua accidentale abbattimento di un aereo ucraino.

Gelare Jabbari inviato un messaggio di scuse su Instagram che sembra essere stato eliminato.

“È stato molto difficile per me credere che il nostro popolo sono stati uccisi" post di lettura, secondo Il Guardian. "Mi perdoni, che ho avuto modo di conoscere questo fine. E mi perdoni per 13 anni ho detto bugie.”

Due ancore di notizie presso la Repubblica Islamica dell'Iran Broadcasting ha ringraziato i suoi sostenitori in bilancio separato.

BARR DICE DOJ è STATO CONSULTATO PRIMA di SOLEIMANI SCIOPERO COME TRUMP VA SULLA DIFENSIVA

Video

“Grazie per avermi accettato come ancoraggio fino a oggi", ha detto Zahra Khatami. "Non potrò mai tornare alla TV. Perdonami.”

Compagni di ancoraggio Saba Rad ha detto di lasciare il giornalismo dopo 21 anni.

“Grazie per il vostro sostegno in tutti gli anni della mia carriera," ha detto. "Vi annuncio che dopo 21 anni di lavoro in radio e in tv, non posso continuare il mio lavoro in media. Io non posso.”

Le dimissioni venire come gli Iraniani preso di nuovo per le strade, le proteste anti-governative lunedì. Molti stanno chiamando per la cacciata del leader di governo dopo l'abbattimento di un passeggero ucraino aereo per Iran inizialmente negato la responsabilità per. Teheran dopo tornò la sua negazione, e ha ammesso che per abbattere l'aereo in un misfire durante gli attacchi su basi in Iraq, dove le truppe Americane sono alloggiati.

Gli attacchi a seguito dell'uccisione di Iraniani Quds Gen. Qassem Soleimani in un attacco aereo degli stati UNITI. Le dimissioni vengono come alcuni Iraniani hanno una visione sfavorevole dei media, che è strettamente controllato dal regime.

IRAN RIFERITO INVITA BOEING PER esaminare CRASH, dà la colpa a NOI PER un 'OPERAZIONE PSICOLOGICA'

Video

Le proteste hanno portato alla segnalati dura repressione da parte delle forze di sicurezza, ulteriormente frammentare il rapporto tra il regime, i media e gli Iraniani. Tehran-Associazione dei Giornalisti Iraniani ha detto che il pubblico è stato testimone di "un funerale per la fiducia del pubblico."

Ghanbar Naderi, un commentatore dell'Iran statale Press TV, ha detto che il regime si trova sull'aereo di linea hanno eroso la fiducia del pubblico nei suoi dirigenti e dei media di stato emittenti.

“Milioni e milioni di persone sono scesi per le strade a seguito dell'assassinio di Qassem Suleimani," Naderi detto a BBC Radio Oggi. "E' stato un raro momento di unità, ma l'IRGC soffiò. Come giornalista è necessario essere in grado di dormire la notte. Non ho mai mai allontanarmi dalla verità. Questa è una grande nazione. Ha fatto molti errori che sono inaccettabili. Se l'IRGC abbattuto un aereo civile, non ho altra scelta, ma per condannarlo.”

In un comunicato, l'Associazione dei Giornalisti Iraniani ha detto di proprietà dello stato i media hanno perso la fiducia del pubblico, dopo la pubblicazione di informazioni false o fuorvianti.

"La bugia più forte quando mentiamo a noi stessi; e la Repubblica Islamica dell'Iran televisione di stato, i dipendenti di riconoscere che la loro credibilità è persa", il gruppo ha detto, secondo il giornale. "Consapevole che la credibilità di questo media e la maggior parte delle nazionali media erano da tempo scomparsi."

Video

CLICCA QUI PER OTTENERE LA FOX NEWS APP

“va notato, tuttavia, che altri media contestato la situazione, ma la Repubblica Islamica dell'Iran, la televisione di stato della favorita [sic]," l'istruzione continuata. "Questo incidente ha dimostrato che la gente non ha fiducia di dati ufficiali e giornalisti dovrebbero cercare di colmare questa lacuna, per quanto possibile.”

Reporter Senza Frontiere ranghi Iran come uno dei più repressivi stati per i giornalisti. Ha detto che il controllo dello stato della notizia è "inarrestabile" e almeno 860 giornalisti sono stati imprigionati o giustiziati dal 1979 Rivoluzione Islamica.

“giornalisti Indipendenti, cittadini-giornalisti, media indipendenti e sono costantemente sottoposti a intimidazioni, arresti arbitrari e lunghe pene detentive inflitte dai tribunali rivoluzionari al termine di processi iniqui,” ha detto l'agenzia.

Avatar
Your Name
Post a Comment
Characters Left:
Your comment has been forwarded to the administrator for approval.×
Warning! Will constitute a criminal offense, illegal, threatening, offensive, insulting and swearing, derogatory, defamatory, vulgar, pornographic, indecent, personality rights, damaging or similar nature in the nature of all kinds of financial content, legal, criminal and administrative responsibility for the content of the sender member / members are belong.