Post a Comment Print Share on Facebook

reads.

La Commissione Juncker ha imposto il più grande multe della serie storica
Così colpirà l'utente al fine di registrare a Google in EuropaEuropa bene con 1.490 milioni di monopolio Google in publicidadVestager: "È fondamentale per formare una coalizione centrista forte in UE"

La Commissione Europea Jean-Claude Juncker è diventata la piaga della società. E, in particolare, il commissario per la Concorrenza, Margrethe Vestager. Dal momento che l'attuale Governo europeo ad assumere la carica nel mese di novembre 2014, hanno adottato un totale di 53 decisioni in casi di "antitrust" violazioni del diritto di concorrenza - e manifesti. Più della metà di un centinaio di multe per le aziende di tutto il mondo per un importo di circa 18.600 milioni di euro, secondo i dati a cui ha avuto accesso ad ABC.

Davanti la lentezza dei processi di raccolta, in Spagna, in materia di concorrenza, l'Esecutivo comunitario rappresenta una modalità di azione differenti. Anche se molte aziende, al momento di ricevere la sanzione, decide di ricorrere alla corte europea, le procedure per la stragrande maggioranza finisce in una risoluzione favorevole per l'Amministrazione Pubblica. Infatti, ad oggi, solo cinque casi - nessuno di loro con più di tre mesi - sono in attesa di pagamento: un poster di attrezzature di sicurezza nel settore automotive (368 milioni di euro), l'ultima sanzione di Google (1.490 milioni), Nike (12,5 milioni), l'altro di AB InBev (200 milioni) e un cartello bancario risolto il passato, il 6 maggio (1.070 milioni di euro). Tutti gli altri come ingrossare il bilancio dell'Unione Europea, con l'eccezione di coloro che sono nelle mani della Corte di Giustizia dell'UE. Anche così, le aziende con quelle procedure che vengono perseguiti sono stati presentati -imposti dalla legge, garanzie o per i pagamenti intermedi.

Recinzione-Google

La Commissione Juncker, ha messo fine alle pratiche anticoncorrenziali, con particolare incidenza negli ultimi anni. Come tale, la "top 10" caso della serie storica, sette sono stati risolti con Vestager come commissario europeo: tre relative a Google, uno di Qualcomm (997,4 milioni di euro), un poster di camion (3.807 milioni di euro), e due di un cartello bancario (2.375,8 milioni di euro). L'importo ammonta a 15.450 milioni di euro. Di questa cifra, tuttavia, c'è una società che si distingue dagli altri in termini di pratiche anticoncorrenziali -solo in casi di "concorrenza", non in termini di manifesti-: Google motore di ricerca .

Il gigante della tecnologia ha ricevuto sanzioni individuali il più alto della serie storica, ad un ritmo di uno all'anno a partire dal 2017. In totale, la Commissione Juncker attribuita a tre violazioni e richiede il pagamento completo di 8.261,8 milioni di euro. Questo significa che l'u.s. società è stato imposto il 44,42% dell'importo delle ammende inflitte in questa legislatura una comunità che è ora fino alla fine.

Nonostante tutto, che una società con una base tecnologica per ricevere la "punizione" più alta non è un caso isolato. Otto dei dieci più grandi multe per "antitrust" ha avuto come destinazione una società di questo settore. Tre di loro di Google (8.261,8 milioni di euro), un processore Intel (1.060 milioni di euro), Qualcomm (997,4 milioni di euro), Mastercard (570,6 milioni di euro), Microsoft (497,2 milioni di euro ) e un altro Telefono (151,9 milioni di euro). è I primi cinque si è verificato durante il mandato di Juncker e gli ultimi due con Durao Barroso sul fronte del Governo europeo. Caso diverso accade con i manifesti, in cui la "top 10" è diffuso in molti altri settori: bancario, settore automotive, componenti di televisione e computer, ascensori, ecc ..

come per i manifesti, con Vestager come commissario europeo responsabile della Concorrenza, ha battuto il record di quantità di multe, una volta impostata dopo che passa attraverso i tribunali, che è a dire, quando la Giustizia ha ratificato, modificato o cancellato-. 2015 fino ad ora, 8.254,7 milioni di euro, rispetto a 7.863,3 milioni di euro rispetto al precedente massimo di 2005, 2009 . Si evidenzia anche l'evoluzione sperimentato all'inizio di questo secolo: nel periodo dal 1995 al 1999 sono stati fissati sanzioni per 270,9 milioni di euro in cinque anni immediatamente seguenti la cifra salì a piedi (3,157,3 milioni di euro. Quasi tre miliardi in più in una sola legislatura.

Il successo della Commissione Europea al momento della rottura di queste pratiche è dovuto, da un lato, il lavoro di ricerca delle istituzioni comunitarie e, dall'altro, alle segnalazioni fornite dai membri stessi del poster. Che è a dire, che ci sono aziende pentiti di aver violato il diritto della concorrenza e la scelta di agire come "informatori" con la Pubblica Amministrazione. Questo è il caso, per esempio, l'ultimo cartello bancario. Barclays, RBS, Citigroup, jp morgan e MUFG sono state multate quasi 1.070 milioni di recente per la manipolazione del mercato dei cambi, con undici diverse valute "compromesso l'integrità del settore", come riportato dal dipartimento di Competenza della Commissione. In questo corso, la ricerca può essere effettuata grazie a diritto svizzero UBS , coinvolti nella pratica, ha denunciato la situazione che ha permesso all'UE di sanzionare queste imprese. Il vantaggio di questo sistema sta nel fatto che il ricorrente, sotto alcuni requisiti, è sterlina di essere multato UBS ha schivato, quindi, una violazione per la quale si avrebbe pagato 285 milioni di euro.

Cartello bancario

anche Se Google è il "campione", sotto forma di multe, c'è un cartello che minaccia di battere tutti i record. Nel gennaio del 2019, l'organizzazione di comunità riferito che era caricata di otto istituzioni finanziarie per lo scambio delle informazioni commercialmente sensibili, al fine di coordinare le strategie e manipolare il mercato del debito pubblico. Gli interventi vengono effettuati attraverso stanze di chat online e il caso risale al gli anni 2007 e 2012 , quando la crisi del debito sovrano in paesi come la Spagna o la Grecia.

anche se la Commissione ha rilevato nel suo momento che questo è isolato pratiche di questi otto entità, ciò che è vero è che ha messo in scacco per tutto il settore bancario. La caduta in Borsa sono stati generalizzati come, risultato in punizione, si potrebbe arrivare a combattere le più belle nella storia d'Europa. Le banche coinvolte faccia importi fino al 10% del suo fatturato.

Avatar
Your Name
Post a Comment
Characters Left:
Your comment has been forwarded to the administrator for approval.×
Warning! Will constitute a criminal offense, illegal, threatening, offensive, insulting and swearing, derogatory, defamatory, vulgar, pornographic, indecent, personality rights, damaging or similar nature in the nature of all kinds of financial content, legal, criminal and administrative responsibility for the content of the sender member / members are belong.