Post a Comment Print Share on Facebook

reads.

Consiglio d'Europa al fine di consentire la Russia a votare di nuovo

Il Consiglio d'Europa ha adottato una dichiarazione venerdì che permette Russia per avviare un nuovo voto del continente principale per i diritti umani del corpo a seguito di un battibecco relative alla sua annessione della penisola di Crimea dall'Ucraina nel 2014.

ministri degli Esteri del consiglio dei 47 stati membri ha votato a stragrande maggioranza a sostegno di una dichiarazione che dice che tutti i membri dovrebbero essere "il diritto di partecipare" in consiglio due principali organi "su una base di parità."

Russia ora dovrà accreditare una delegazione del Consiglio d'Europa, prima di poter iniziare a votare la mozione.

Il consiglio, che ha sede a Strasburgo (Francia) ed è aperto a tutti i paesi Europei, indipendentemente dal fatto che essi sono nell'Unione Europea o non, sospeso Russia il diritto di voto dopo l'annessione della Crimea, l'Ucraina e la maggior parte del mondo visto come illegale. La Russia, membro dal 1996, poi ha smesso di pagare il suo costo di iscrizione di protesta.

Senior russo funzionari hanno minacciato di tirare fuori del Consiglio d'Europa del tutto. Una tale mossa significherebbe che il comune di Russi, perde l'accesso alla Corte Europea dei Diritti dell'Uomo, che è diventato uno strumento importante per coloro che hanno perso la fede in russo tribunali.

il Ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov ha accolto con favore la dichiarazione e ha ribadito la Russia impegni di cui pagare le tasse. Lavrov ha detto che la Russia valori "contributo positivo" che il Consiglio d'Europa ha fatto per risolvere i problemi umanitari, nonché migliorare la Russia del sistema di giustizia.

portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha detto ai giornalisti che la Russia è disposta a collaborare con il Consiglio d'Europa si è "dire" in tutte le sue meccanismo decisionale.

venerdì dichiarazione segni di quello che potrebbe essere il primo passo importante da parte di un'istituzione Europea per il rollback sulle restrizioni e sanzioni che sono state imposte alla Russia seguenti Crimea l'annessione e la sua campagna a sostegno dei separatisti in Ucraina orientale. Potrebbe anche essere visto come un segno di una crescente consapevolezza in Europa, in Francia e in Germania in particolare, che portando la Russia più vicino potrebbe essere un modo migliore per risolvere la crisi ucraina e altri problemi.

Ucraina il ministro degli esteri improvvisamente annullato la sua partecipazione ai lavori assembleari, in Finlandia, all'ultimo minuto, aspettando il voto positivo per la Russia.

Ucraina è stato inviato al Consiglio di Europa Dmytro Kuleba ha detto in un tweet che l'Ucraina e gli altri cinque paesi ha votato contro la mozione che ha descritto come un risultato di "cinico diplomazia" per salvare un "partner a lungo termine."

il Ministro degli Esteri finlandese Timo Soini ha detto ai giornalisti dopo l'incontro che l'ultima parola nel ripristino della Russia il diritto di voto è nelle mani del Consiglio d'Europa, assemblea parlamentare, che era quello di bar Russia dal voto. Egli ha detto che, consentendo la Russia al voto non significa che le nazioni Europee vorrebbe abbandonare le sanzioni Russia per l'annessione della Crimea.

"e' chiaro che (Russia) comportamento deve cambiare", Soini ha detto.

Egli ha anche detto che la Russia è richiesto il pagamento di tutte le obbligazioni di debito, comprese le quote di adesione, il Consiglio d'Europa, entro la fine di giugno.

Francia — che assumerà la presidenza di turno del consiglio di venerdì e la Germania, hanno parlato della necessità di portare la Russia torna in piega per il beneficio di milioni di comuni Russi.

il Ministro degli Esteri tedesco Heiko Maas, che è l'incontro con Lavrov nel corso della giornata, ha detto prima della riunione che "non è nel nostro interesse" per mantenere la Russia.

"la Russia appartiene al Consiglio d'Europa — con tutti i diritti e le responsabilità che vanno con esso," Maas ha detto, aggiungendo che spera di essere in grado di fare un "passo decisivo" nella riunione ministeriale.

il Presidente francese, Emmanuel Macron ha detto al Consiglio d'Europa il presidente all'inizio di questo mese che "il Consiglio di Europa ha bisogno della Russia come la Russia e i Russi hanno bisogno di Consiglio d'Europa, il che significa che i loro diritti di uno stato membro sono rispettati, ma anche che la Russia rispetti i propri obblighi verso l'istituzione."

Russia all'uscita dal Consiglio d'Europa vorrebbe dire che i Russi non essere in grado di rivolgersi alla Corte Europea dei Diritti dell'Uomo come l'ultimo punto del ricorso per procedimento penale in Russia. La CEDU negli anni è diventato un importante strumento di ricorso per i Russi, che spesso non sono in grado di trovare giustizia in Russia notoriamente corrotti e dipendenti dal governo, sistema di corte.

oltre il 20 per cento di tutti i casi sentito alla CEDU, l'anno scorso è venuto da persone di nazionalità russa, secondo la relazione annuale della corte.

--

Jari Tanner a Helsinki, in Finlandia, Angela Charlton a Parigi e David Aumento di Berlino ha contribuito a questo rapporto.

Avatar
Your Name
Post a Comment
Characters Left:
Your comment has been forwarded to the administrator for approval.×
Warning! Will constitute a criminal offense, illegal, threatening, offensive, insulting and swearing, derogatory, defamatory, vulgar, pornographic, indecent, personality rights, damaging or similar nature in the nature of all kinds of financial content, legal, criminal and administrative responsibility for the content of the sender member / members are belong.