Post a Comment Print Share on Facebook

reads.

Giappone corte: TEPCO dirigenti non colpevole nel disastro di Fukushima

Giapponese corte ha stabilito giovedi che tre ex dirigenti della Tokyo Electric Power Company, non sono colpevoli di negligenza professionale nel 2011 il disastro alla centrale nucleare di Fukushima, perché garantire la assoluta sicurezza presso le centrali nucleari non era un requisito di governo in quel momento.

La sentenza della Corte Distrettuale di Tokyo, concluso il solo processo penale relative all'incidente nucleare che ha tenuto decine di migliaia di residenti lontano dalle loro case a causa di una persistente contaminazione da radiazioni.

gli Avvocati che rappresentano il 5,700 Fukushima residenti che hanno presentato la denuncia penale, ha detto che spingeranno i procuratori per impugnare la decisione. Un gruppo di sostenitori si fermò davanti alla corte di giovedì con cartelli con scritto "Ingiusta sentenza."

La corte ha detto l'ex TEPCO Presidente Tsunehisa Katsumata, 79 anni, e altri due ex dirigenti sono stati, inoltre, non colpevole di aver causato la morte di 44 pazienti anziani, la cui salute è peggiorata durante o dopo aver costretto l'evacuazione da un ospedale e una casa di cura.

I dirigenti sono stati accusati di non anticipare il gigantesco tsunami, che ha colpito la centrale di Fukushima Dai-ichi centrale nucleare su Marzo 11, 2011, a seguito di un terremoto di magnitudo 9, e di non riuscire a prendere le misure che potrebbero aver protetto l'impianto.

Katsumata e co-imputati Sakae Muto, il 69, e Ichiro Takekuro, 73, non sono colpevole al processo di apertura sessione di giugno 2017. Hanno detto di prevedere lo tsunami è impossibile.

Tre della pianta reattori avuto crolli, la diffusione di radiazioni nella comunità circostanti e verso il mare.

Procuratori nel dicembre chiesto cinque anni di reclusione per ogni dirigente, che li accusa di non fare abbastanza per proteggere contro le minacce di un grande tsunami pur sapendo di correre il rischio.

Nella sua sentenza, la corte ha affermato che gli imputati ritenuti responsabili di posizioni TEPCO, ma questo non significa necessariamente che essi sono stati responsabili per l'adozione di misure oltre a quelle legali quadro normativo.

ha detto Che non c'è nessuna prova che avrebbe potuto prevedere che uno tsunami potrebbe inondare la pianta così come è avvenuto nel 2011.

TEPCO funzionari erano consapevoli della necessità di migliorare tsunami misure di prevenzione e state pensando di prendere seguente procedura entro il 2008 e il 2009, ma questi passaggi sono stati in linea con le norme di sicurezza al momento.

I pubblici ministeri hanno sostenuto che TEPCO avrebbe potuto evitare il disastro che aveva fermato l'impianto per l'installazione di misure di sicurezza prima dello tsunami. Ma la corte ha affermato la responsabilità dell'azienda per la fornitura di energia elettrica per la pubblica significava che al minimo la pianta avrebbe avuto un "impatto sociale", e che le misure possibili sono state probabilmente non pronto in tempo.

L'assoluzione deluso decine di Fukushima, i residenti e i loro sostenitori che hanno partecipato alla decisione.

"Chi si prenderà la responsabilità, allora? Era TEPCO che ha causato l'incidente, non c'è nessun errore su di esso," ha detto Masakatsu Kanno, a Fukushima residenti il cui padre è morto dopo essere stato evacuato da un ospedale.

Hiroyuki Kawai, un avvocato per i querelanti, ha detto che la decisione deve essere oggetto di ricorso.

"La sentenza ha dimostrato che il giudice non ha capito i pericoli di impianti nucleari, e non era in sintonia con i dirigenti della società e le loro decisioni di gestione," Kawai ha detto. "La sentenza sembrava come se fosse stata scritta da parte dei sostenitori dell'energia nucleare."

i pubblici Ministeri avevano detto alla corte che i tre imputati di avere accesso a dati e studi scientifici che hanno anticipato la possibilità di uno tsunami superiore a 10 metri (33 piedi), che potrebbe provocare una perdita di potere e di un grave incidente.

avvocati della Difesa, ha detto alla corte che lo tsunami di previsione non è stata ben stabilita. Hanno detto che il danno era più grande del previsto, e che se TEPCO aveva preso procedura basata sulla proiezione, non avrebbe impedito il disastro.

TEPCO ha rifiutato di commentare direttamente sulla sentenza, ma impegnati a dedicarsi al risarcimento in caso di disastro colpire la gente e la pulizia della pianta e dei suoi dintorni migliorando nel contempo la sicurezza degli impianti nucleari "con incrollabile determinazione."

Katsumata scusa "per le persone per causare enormi problemi" in una dichiarazione rilasciata dal suo avvocato.

Più di otto anni dopo il disastro, l'impianto di Fukushima è stato stabilizzato e disarmo — un processo pluridecennale che è ancora in una fase precoce. TEPCO è alle prese con enormi quantità di trattati, ma ancora l'acqua radioattiva che viene memorizzato in 1.000 carri armati sul composto, che ostacola il lavoro di pulizia.

i pubblici Ministeri ha detto TEPCO è stata la conduzione di uno tsunami di sicurezza revisione 2007 a seguito di un terremoto di Niigata, nel nord del Giappone che ha danneggiato un altro impianto TEPCO, e i tre ex dirigenti di routine hanno partecipato a questo processo. Nel Marzo 2008, un TEPCO controllata prevede che uno tsunami alto come il 15,7 metri (47 piedi) potrebbe colpire Fukushima, spingendo l'azienda a considerare la costruzione di dighe marittime, ma i dirigenti presunto ritardato l'idea di evitare ulteriori spese.

Procuratori presentato centinaia di pezzi di prova, compresi messaggi di posta elettronica tra i responsabili della sicurezza e i due vice presidenti, che ha suggerito la crescente preoccupazione e la necessità di ulteriori tsunami difese presso l'impianto. Più di 20 TEPCO funzionari e scienziati testimoniato in tribunale.

Governo e parlamentari, indagini, ha detto TEPCO, la mancanza di una cultura della sicurezza e di debolezza di gestione del rischio, tra cui una sottovalutazione dello tsunami rischi, hanno portato al disastro. Hanno detto TEPCO in collusione con le autorità di regolamentazione di ignorare tsunami misure di protezione.

L'azienda ha detto che avrebbe potuto essere più propositivi, misure di sicurezza, ma che non potrebbe anticipare l'enorme tsunami che ha paralizzato la pianta.

TEPCO ha speso 9 miliardi di yen (83 miliardi di dollari) di risarcimento relative al disastro. Ha bisogno per trascorrere una stima di 8 trilioni di yen ($74 miliardi di dollari) per smantellare l'impianto e 6 miliardi di yen ($55 miliardi di euro) per la decontaminazione.

---

Seguire Mari Yamaguchi su Twitter https://www.twitter.com/mariyamaguchi

Avatar
Your Name
Post a Comment
Characters Left:
Your comment has been forwarded to the administrator for approval.×
Warning! Will constitute a criminal offense, illegal, threatening, offensive, insulting and swearing, derogatory, defamatory, vulgar, pornographic, indecent, personality rights, damaging or similar nature in the nature of all kinds of financial content, legal, criminal and administrative responsibility for the content of the sender member / members are belong.