Post a Comment Print Share on Facebook

reads.

'Ha iniziato a dipingere il muro con il mio sangue: la Cecenia è riportata la tortura di persone gay

Amin Dzhabrailov ricorda il giorno vividamente. Stava lavorando nel suo salone di bellezza a Grozny, capitale della Cecenia, in Russia, nel 2017, quando dice tre grandi uomini è venuto, lo afferrò e lo gettò nel bagagliaio della loro auto.

“la Mia vita stava andando attraverso i miei occhi. Mi aspettavo che la porta [era] intenzione di aprire e sto per morire”, Dzhabrailov, ha detto.

Quello che ha detto seguita è doloroso per Dzhabrailov, che è gay, di raccontare. Nel corso di diversi giorni, è stato ammanettato a una sedia, battuto nero e blu e fulminato, tutti pur essendo costretto a rivelare i nomi di altri uomini gay nella provincia russa, ha detto.

“mi dicono che sanno che sono gay, e [per] dì [li] più gay ragazzi... Il senso era [avrebbero] probabilmente è solo tortura e li anche. ... Io non dare un nome qualsiasi[s].”

(di PIÙ: gli Attivisti dicono che sono aiutare le persone a fuggire di nuovo anti-gay di spurgo in Cecenia) ABC News Amin Dzhabrailov dice ABC News" James Longman la tortura e interrogatorio, lui dice che ha subito per mano della polizia Cecena.

Rapporti di centinaia di uomini gay in Cecenia essere arrotondato e torturato nel 2017 ha scioccato il mondo. Quasi tre anni dopo, gruppi per i diritti umani e le persone LGBT che hanno lasciato la regione di dire che poco è cambiato.

Dzhabrailov, ha detto che il giorno in cui è stato rapito, è stato messo nel bagagliaio di una macchina e portati in un seminterrato. Lì, ha detto di essere stato torturato e picchiato per giorni. A un certo punto, Dzhabrailov, ha detto, i suoi rapitori in scena la sua esecuzione.

“Hanno preso il via le mie scarpe... e mi hanno messo sul muro, mettere [a] borsa sulla mia testa.... Un ragazzo che carica la sua pistola, e mettere [it] proprio qui sulla mia testa. E ho iniziato a dipingere il muro con il mio sangue. E mi ha detto che è la mia ultima secondi.”

(di PIÙ: attivisti LGBT file di denuncia penale per presunte gay detenzioni in Cecenia)

Dzhabrailov gli occhi pieni di lacrime quando ha dato il suo straziante conto. E ' uno dei tanti persone LGBT dalla Cecenia, che hanno parlato di "Nightline" circa le loro esperienze di vita nella regione tra i segnalati anti-LGBT purghe, che sono state propagate da Ceceno di polizia, in semi-autonoma russa repubblica dal 2017.

Eppure, nonostante almeno 200 casi segnalati di orribili abusi nei confronti delle persone LGBT nella regione, Dzhabrailov è solo la seconda vittima a parlare apertamente di ciò che egli dice è accaduto a lui. Molti altri, alcuni dei quali parlavano di "Nightline", a condizione di anonimato per paura di rappresaglie, per condividere le loro storie dalla cecenia servizi di sicurezza e anche le loro famiglie. Nonostante la protesta internazionale, persone LGBT ancora di routine viso il terrore e la tortura in Cecenia.

Dzhabrailov intervista è parte di un imminente ABC News "Nightline" speciale. Il team, guidato da ABC News corrispondente estero James Longman, ha trascorso un anno a parlare con più vittime di anti-LGBT campagne svolte dalla Cecenia del servizi di sicurezza e di esplorare la loro vita in Russia e in Europa, dove alcuni hanno preso rifugio.

Il team ha anche viaggiato in Cecenia, dove Longman fronte di alti funzionari sulle accuse di abuso e ottenuto l'accesso straordinario di parlare direttamente con alcuni degli uomini presumibilmente responsabile della persecuzione senza precedenti.

autorità Cecene hanno negato qualsiasi male.

Avatar
Your Name
Post a Comment
Characters Left:
Your comment has been forwarded to the administrator for approval.×
Warning! Will constitute a criminal offense, illegal, threatening, offensive, insulting and swearing, derogatory, defamatory, vulgar, pornographic, indecent, personality rights, damaging or similar nature in the nature of all kinds of financial content, legal, criminal and administrative responsibility for the content of the sender member / members are belong.