Post a Comment Print Share on Facebook

reads.

L'invasione del nord-est della Siria porta guadagno e rischio per la Turchia

il Presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha a lungo minacciato di inviare truppe in Siria nordorientale per deselezionare la regione di confine Siriano Curde combattenti che la Turchia considera una grave minaccia per la sicurezza.

Un'invasione turca sembra più probabile, dopo che il Presidente Donald Trump annuncio improvviso che le truppe degli stati UNITI, che avevano combattuto a fianco dei Curdi contro Stato Islamico gruppo, avrebbe ritirato dalla zona.

Qui è uno sguardo a ciò che la Turchia vuole realizzare nella zona, e i rischi e le sfide da ottenere ancora più profondamente coinvolti nella crisi Siriana.

COSA FA la TURCHIA VUOLE?

la Turchia vuole creare quello che si chiama una "zona di sicurezza" in un tratto di territorio lungo il suo confine meridionale con la Siria che è attualmente controllata da combattenti Curde Siriane, noto come Unità di Protezione o YPG.

Turchia considera il YPG come terroristi affiliati con il fuorilegge Kurdistan Workers' Party, o PKK, che ha condotto una 35-anno-lunga battaglia contro lo stato turco. Ankara considera anche la YPG-zona di controllo come una "minaccia esistenziale."

Il YPG nega che si tratta di una organizzazione di terrore, ma dice che si ispira agli ideali del PKK a fondare leader, Abdullah Ocalan.

Erdogan ha chiesto una "zona di sicurezza" che è a 30 chilometri (20 miglia) di profondità e si estende per più di 480 km (300 miglia) verso il confine Iracheno. Egli aveva inizialmente sperato di farlo in collaborazione con gli Stati Uniti, ma è cresciuto frustrato con quello che lui ritiene essere tattiche dilatorie da parte USA

una Volta fissata, la Turchia vuole ristabilire la zona con 2 milioni di rifugiati Siriani che sono fuggiti in Turchia a causa del conflitto nel loro paese di origine. Come una tale massiccia di reinsediamento sarebbe svolto è chiaro. Gruppi per i diritti umani hanno avvertito che qualsiasi escalation di combattimenti nella zona potrebbe spostare centinaia di migliaia di persone.

Erdogan ha parlato di piani per la costruzione di città, villaggi, ospedali e scuole, ma dice anche la Turchia, che ha già speso circa $40 miliardi di rifugiati, non possono permettersi di farlo da solo. Egli ha detto: egli convoca una conferenza dei donatori per aiutare a sostenere i costi per la e ha invitato le nazioni Europee per condividere l'onere, con l'avvertimento che la Turchia potrebbe essere costretto ad aprire le "porte" per un afflusso di migranti verso le nazioni Occidentali.

---

CURDI VOTO A COMBATTERE

la Turchia ha effettuato due precedenti incursioni nel nord della Siria negli ultimi anni, con l'aiuto dei ribelli Siriani. Nella prima offensiva nel 2016, Turchia spinto indietro Stato Islamico gruppo di militanti ovest del Fiume Eufrate. Nella seconda operazione l'anno scorso, la Turchia catturato-Siriana Curda controllato enclave di Afrin. Queste regioni sono attualmente gestito da turco-backed i gruppi di opposizione che esegue come virtuale di amministrazione turca città.

dicono gli Analisti di questa operazione, probabilmente sarebbe più complicato. Non disposti a lasciar andare di un'area strappata Stato Islamico gruppo, il agguerriti Curde combattenti addestrati ed equipaggiati dagli stati UNITI — hanno promesso di combattere i Turchi fino alla fine.

"È una vasta area per l'esercito turco di andare in e chiaramente ci sarà resistenza da parte delle (forze Curde Siriane)," ha detto Bulent Aliriza, del direttore del Progetto Turchia a con sede a Washington il Centro per Studi Strategici e Internazionali.

Aliriza suggerito l'operazione potrebbe essere limitata, che non si estendono fino al confine Iracheno. "Che cosa stiamo andando a guardare a prima. Quanto profondo e quanto ampio è, anche se non del tutto dal confine Iracheno per la Eufrate, o semplicemente limitato a due o tre penetrazione punti."

Critica di Trump decisione paura di un bagno turco operazione potrebbe avere conseguenze destabilizzanti per la regione, mentre entrambi i Democratici e Repubblicani hanno avvertito che un attacco turco potrebbe portare a un gran numero di vittime tra i Curdi che sono in possesso di migliaia di catturato È dei combattenti e delle loro famiglie.

---

che COSA CIRCA LA LOTTA CONTRO lo STATO ISLAMICO GRUPPO?

Uno dei grandi punti interrogativi che circondano la Turchia piani sia in lotta le forze Curde Siriane consentirebbe È quello di fare una rimonta.

Turchia insiste sul fatto che la battaglia globale contro i militanti non soffrire, e la sua 2016 incursione, che è scappato da un'altra regione di confine.

Ma Curda, i funzionari hanno avvertito che avrebbero dovuto deviare le loro forze di distanza da guardia È prigionieri in caso di un assalto turco. Curdo autorità di eseguire più di due dozzine di strutture di detenzione sparsi in giro nordest della Siria, in possesso di circa 10.000 È combattenti.

La Casa Bianca ha detto che la Turchia si assumerà la responsabilità per i carcerati combattenti, ma non è chiaro come che sarebbe potuto accadere, se non tutto.

Erdogan dice la Turchia e gli Stati Uniti stanno lavorando separatamente sui piani di rimpatriare i combattenti stranieri detenuti in Curdo carceri.

Avatar
Your Name
Post a Comment
Characters Left:
Your comment has been forwarded to the administrator for approval.×
Warning! Will constitute a criminal offense, illegal, threatening, offensive, insulting and swearing, derogatory, defamatory, vulgar, pornographic, indecent, personality rights, damaging or similar nature in the nature of all kinds of financial content, legal, criminal and administrative responsibility for the content of the sender member / members are belong.