Post a Comment Print Share on Facebook

reads.

Migrazione e Briscola, sul menu candidati UE face off

I principali candidati nell'Unione Europea le elezioni alle prese con la spinosa questione della migrazione, in aumento del nazionalismo e anche infastidirsi legami con il Presidente AMERICANO Donald Trump, in gran parte la recitazione, il libero dibattito di mercoledì a malapena una settimana prima di Maggio 23-26 sondaggi.

Interrogato da tre giornalisti Europei per 90 minuti, i sei candidati per Jean-Claude Juncker post come presidente dell'UE potente braccio esecutivo ha affrontato anche la disoccupazione giovanile, le tasse e i cambiamenti climatici in un dibattito tra sei mainstream dei candidati dei partiti che si è svolta quasi esclusivamente in inglese, nonostante la diversa nazionalità.

un Po ' di 400 milioni di persone che sono ammissibili per la prossima settimana per scegliere i membri del Parlamento Europeo, l'UE è solo istituzione democratica. L'affluenza è di solito bassa, e coloro che fanno voto di routine voto in segno di protesta contro le politiche dei governi nazionali.

le Indagini suggeriscono che nazionalista e di estrema destra e partiti guadagnare terreno, ma che il mainstream gruppi di tenere il controllo sul gruppo nonostante la perdita di posti a sedere.

Una delle più grandi minacce per l'UE è stata l'incapacità di gestire l'arrivo di ben oltre 1 milioni di migranti nel 2015. L'italia e la Grecia si è sentito abbandonato a che fare con persone in cerca di rifugio o di posti di lavoro, mentre in altri paesi solo guardato.

"Ogni volta che una persona muore nel Mediterraneo, l'Europa perde un po' della sua anima. Così stiamo perdendo chi siamo, stiamo perdendo i nostri valori, non la soluzione di questo problema", ha dichiarato Frans Timmermans, olandese, candidato del Partito Socialista d'Europa e Juncker uomo di mano destra presso la Commissione Europea.

La crisi della politica è stato un vincitore del voto per l'anti-migranti e i partiti di estrema destra, in particolare in Austria, gran Bretagna, Francia e Italia.

"il Nazionalismo e l'egoismo, è tornato su questo continente", ha detto Manfred Weber, un tedesco dal centro-destra Partito popolare Europeo, il più grande blocco in assemblea, e un favorito per la vittoria Juncker di lavoro.

Ha detto che un sistema deve essere impostato "per difendere i nostri valori" per penalizzare le violazioni dello stato di diritto e altri democratici da parte di alcuni governi degli stati membri. "Siamo in grado di utilizzare i fondi, i soldi dell'Europa, di punire coloro che non sono pronti a rispettare i nostri principi fondamentali", ha aggiunto.

l'UE sfide più grandi è stato stabilire il suo posto sulla scena politica globale. 28-nazione blocco è il principale donatore mondiale di aiuti, in grado di fornire servizi completi di assistenza umanitaria, in particolare, nei territori Palestinesi e in tutta l'Africa.

l'UE ha cercato di parlare con una sola voce, e può essere lento ad agire. I candidati è stato chiesto come si sarebbe gestire qualcuno come Trump, che ha schiaffeggiato tariffe dell'UE le esportazioni di acciaio e minaccia di fare lo stesso con le auto, esigendo che gli Europei spendono di più in difesa.

Timmermans ha detto che è la prima volta che l'UE si trova di fronte a un presidente Americano ", che pensa che è nel suo interesse avere un debole e diviso l'Europa. Questo e ' pericoloso per noi."

"Abbiamo bisogno di stare ferma contro Trump, ferma contro (il Presidente russo Vladimir) Putin. Se non lo facciamo che detterà il tono e il contenuto della musica," Timmermans, ha detto.

Margrethe Vestager, un danese, un politico con la maggioranza del gruppo ALDE, ha detto che nel suo attuale ruolo dell'UE, commissario responsabile per la concorrenza ", faccio in modo che le imprese svolgono a regola così come un consumatore di avere possibilità di scelta, qualità e prezzi equi. Per me, la cosa più importante è che sei autorizzato a vivere la vita che vuoi vivere nella vostra comunità."

Repubblica ceca, Jan Zahradil, dall'Alleanza dei Conservatori e Riformisti, il più Euroscettico dei soggetti partecipanti al dibattito sostenuto per la restituzione di controllo per le capitali d'Europa, piuttosto che cedere più sovranità a Bruxelles.

"vorrei proporre un'unione che è su larga scala, che è flessibile, che è decentrata," ha detto, aggiungendo che la commissione, sotto la sua guida sarebbe uno "che rispetti i governi nazionali e che collabora con loro, che non combattere contro di loro, che non li frequentano, che non loro lezione."

Forse nessuno dei sei candidati riuscirà a vincere la commissione post. Nelle ultime settimane, il Presidente del Consiglio europeo Donald Tusk ha insistito sul fatto che è una decisione per i leader nazionali, piuttosto che il parlamento dell'UE il piano per dare il posto al candidato leader.

Non era chiaro se il dibattito è stato ampiamente visto come poche emittenti nazionali effettuate dal vivo. Tuttavia, molti siti web di accesso.

---

Per ulteriori notizie dall'Associated Press sulle elezioni del Parlamento Europeo, andare a https://www.apnews.com/EuropeanParliament

Avatar
Your Name
Post a Comment
Characters Left:
Your comment has been forwarded to the administrator for approval.×
Warning! Will constitute a criminal offense, illegal, threatening, offensive, insulting and swearing, derogatory, defamatory, vulgar, pornographic, indecent, personality rights, damaging or similar nature in the nature of all kinds of financial content, legal, criminal and administrative responsibility for the content of the sender member / members are belong.