Post a Comment Print Share on Facebook

reads.

Nuovi trattamenti mostra la promessa nella lotta contro Ebola

Due dei quattro trattamenti sperimentali testati in tutto il mondo il secondo più grande epidemia di Ebola verrà offerto a tutti i pazienti dopo aver mostrato la promessa di salvare la vita, scienziati e funzionari della sanità ha annunciato lunedi.

i risultati Preliminari di uno studio randomizzato controllato che ha iniziato lo scorso novembre, in quattro centri di trattamento Ebola nella regione orientale della Repubblica Democratica del Congo ha indicato che i pazienti che ricevono una delle due terapie, noto come REGN-EB3 e mAb114, avevano una maggiore probabilità di sopravvivenza rispetto a quelli che ricevono altri due farmaci, noti come ZMapp e remdesivir, secondo il Dottor Anthony Fauci della US National Institute of Allergy e Malattie Infettive, di cui è co-sponsor della sperimentazione clinica.

(di PIÙ: 2 ° caso di Ebola confermato nella città Congolese di Goma, la casa di oltre 2 milioni di euro)

Dopo una riunione di venerdì per esaminare i primi risultati, un gruppo di monitoraggio indipendente raccomandato a tutti i futuri pazienti essere offerto sia REGN-EB3 e mAb114, mentre gli altri due trattamenti di essere arrestato.

"significa Che abbiamo oggi quello che sembra [due] trattamenti per una malattia che, non troppo tempo fa, non avevamo un approccio terapeutico a tutti," Fauci ha detto ai giornalisti durante un briefing telefonico lunedì, sottolineando che più ricerca deve essere fatto.

“”Da oggi in poi non potranno più dire che l'Ebola è incurabile.

Interessati a Ebola?

Aggiungi Ebola come un interesse per rimanere aggiornato sulle ultime Ebola news, video e analisi da ABC News. Ebola Aggiungere Interesse

Entrambi i farmaci, che sono stati sviluppati utilizzando gli anticorpi anti-Ebola sopravvissuti, si è dimostrata particolarmente efficace nei primi giorni di infezione. Tra i pazienti ricoverati con bassi livelli di Ebola virus rilevato nel sangue, i ricercatori hanno trovato che il 94% nel REGN-EB3 e 89% su mAb114 sopravvissuto. Per contro, il 76% sul ZMapp e il 67% sul remdesivir sopravvissuto.

"Da ora in poi, non ci sarà più il dire che il virus Ebola è incurabile", ha detto il Dottor Jean-Jacques Muyembe, direttore generale della Repubblica Democratica del Congo, l'Istituto Nazionale per la Ricerca Biomedica, lo studio di altri co-sponsor.

Baz Ratner/Reuters operatori Sanitari vestiti in tute protettive sono visti al recente costruzione di MSF(Medici Senza Frontiere) centro di trattamento di Ebola in Goma, Repubblica Democratica del Congo, Ago. 4, 2019.

REGN-EB3 è realizzato da American società di biotecnologie Regeneron Pharmaceuticals, e mAb114 è stato sviluppato dal National Institute of Allergy e Malattie Infettive, quali la produzione su licenza l'anno scorso per azienda Americana di biotecnologia Ridgeback Biotherapeutics.

Il processo è condotto da un consorzio di ricerca internazionale coordinato dall'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), la salute globale braccio delle Nazioni Unite, che il mese scorso ha dichiarato l'epidemia in corso un'emergenza sanitaria globale.

"Raggiungere le persone in cura più velocemente è assolutamente vitale," il Dottor Michael Ryan, direttore esecutivo di emergenze sanitarie programma, ha detto durante il lunedì di telefono, il briefing. "Il fatto che abbiamo molto chiare prove sull'efficacia dei farmaci, abbiamo bisogno di ottenere che il messaggio alle comunità".

(di PIÙ: CHI dichiara Congo Ebola focolaio di una emergenza di salute pubblica di interesse internazionale)

Questo è il 10 ° focolaio della malattia nella Repubblica Democratica del Congo e il più grave nel paese dal 1976, quando gli scienziati hanno identificato il virus mortale vicino al Fiume Ebola.

Il direttore generale dell'OMS ha definito l'attuale epidemia più complesso rispetto al letali 2014-2016 scoppio in diversi paesi dell'Africa Occidentale a causa della regione di instabilità politica, di attacchi sulla salute dei lavoratori, una popolazione molto mobile e comunità di diffidenza e di disinformazione. È la prima epidemia di Ebola in attivo zona di guerra.

Baz Ratner/Reuters, FILE di UN operatore sanitario, riempie una siringa con Ebola vaccino prima di iniettare al paziente, a Goma, Repubblica Democratica del Congo, Ago. 5, 2019.

Secondo gli ultimi dati rilasciati da un comitato tecnico che esegue l'Ebola risposta e riportando direttamente al presidente Congolese, per un totale di 2,816 persone che hanno riferito sintomi di febbre emorragica nella Repubblica Democratica del Congo nord-orientale province del Nord-Kivu e di Ituri, dal Ago. 1 del 2018. Tra questi casi, alcuni 2,722 sono risultati positivi per virus Ebola malattia, che provoca spesso fatale tipo di febbre emorragica e si trasmette attraverso il contatto con sangue o secrezioni di una persona infetta.

Il corso scoppio ha una mortalità di circa il 67%. Ci sono stati 1,888 morti finora, tra cui a 1.794 persone che sono morte da casi confermati di Ebola. Le altre morti sono probabili casi, secondo il comitato.

Più di 190.000 persone sono state vaccinate contro il virus Ebola nell'attuale epidemia di zona, in Repubblica Democratica del Congo, utilizzando un vaccino sperimentale sviluppato dalla società farmaceutica Americana Merck che è stato testato in Africa Occidentale epidemia.

Avatar
Your Name
Post a Comment
Characters Left:
Your comment has been forwarded to the administrator for approval.×
Warning! Will constitute a criminal offense, illegal, threatening, offensive, insulting and swearing, derogatory, defamatory, vulgar, pornographic, indecent, personality rights, damaging or similar nature in the nature of all kinds of financial content, legal, criminal and administrative responsibility for the content of the sender member / members are belong.