Post a Comment Print Share on Facebook

reads.

Palestinese fotografo trova 2a convocazione come filo scultore

Dopo 14 anni come fotografo in israele e territori occupati della West Bank, un uomo Palestinese ha trovato la sua seconda vocazione per la scultura, per raccontare storie attraverso il riciclaggio di filo di ferro in arte. Egli dice che mentre l'effetto di una notizia di foto può essere fugace, un'opera d'arte rimane nel tempo.

Nel giardino della sua piccola casa nel villaggio di Bilin, 43-anno-vecchio Haitham Khateeb colpi di scena e si lega i fili in immagini di Palestinesi esperienza tragica e gioiosa.

Egli dice che per lavorare con metallo, vuole dare un senso di permanenza e la durata di scene di Palestinesi vita quotidiana ", perché abbiamo la necessità di trasferire al mondo e (futuro) generazioni".

le Sue opere variano in dimensioni e comprendono scene pastorali di olive e gli agricoltori a coltivare la loro terra. Essi mostrano scontri con le truppe Israeliane e le proteste in corso lungo la Striscia di Gaza confine con Israele.

Per oltre un decennio, Khateeb villaggio era di per sé un punto di infiammabilità per proteste contro Israele del muro di separazione. Il muro taglia fuori molti villaggi da campi e pascoli, come è stato il caso in Bilin.

a Partire dal 2005, i residenti di Bilin iniziato la stadiazione proteste settimanali contro il muro che continuò per diversi anni.

"ho portato la macchina fotografica e ho iniziato a documentare quello che stava succedendo nel mio paese, e lo ha inviato ai media," ha detto.

A volte gli scontri scoppiati, e due manifestanti sono stati uccisi dal fuoco Israeliano. Attivisti da tutto il mondo e Israeliani sostenitori hanno partecipato alle manifestazioni, che li ha aiutati a costruire lo slancio e ha portato nel mondo l'attenzione dei media.

Ma come le dimostrazioni sono calmato negli ultimi due anni, Khateeb dice di essersi trovato con più tempo libero.

"ho iniziato a pensare ad un altro modo di raccontare la notizia," ha detto.

Come un bambino, Khateeb dice che ha imparato ad utilizzare il filo di metallo per fare i giocattoli che non poteva permettersi. "Oggi posso usare in modo diverso".

a Volte si va indietro nella storia, la costruzione di scene dalla guerra circostante di Israele creazione, in cui centinaia di migliaia di Palestinesi sono fuggiti o sono stati costretti a lasciare le loro case, o il primo e il secondo rivolte contro l'occupazione Israeliana.

le Sue decine di opere, vi è un ritratto del defunto leader Palestinese, Yasser Arafat, con la sua famosa keffiyeh, l'iconica Palestinese a velo. Ha anche scolpito i rifugiati in fuga dalle loro case e scontri tra Palestinesi pietra lanciatori e le truppe Israeliane.

Khateeb mostra le sue opere sui social media, e si sta preparando per la sua prima mostra presto. Egli spera anche di fare pezzi più grandi che possono essere inseriti nelle pubbliche piazze.

"ho lavorato come fotoreporter per un lungo periodo di tempo, e ora ho scoperto che l'arte può essere un modo più efficace di reporting," ha detto.

Avatar
Your Name
Post a Comment
Characters Left:
Your comment has been forwarded to the administrator for approval.×
Warning! Will constitute a criminal offense, illegal, threatening, offensive, insulting and swearing, derogatory, defamatory, vulgar, pornographic, indecent, personality rights, damaging or similar nature in the nature of all kinds of financial content, legal, criminal and administrative responsibility for the content of the sender member / members are belong.