Post a Comment Print Share on Facebook

reads.

Sudanese manifestanti criticano militare per la sospensione dei colloqui

Sudanese leader dell'opposizione dietro le proteste che ha spinto il Presidente Omar al-Bashir da potenza il mese scorso giovedì criticato il consiglio militare al potere per la sospensione dei negoziati con i loro rappresentanti nel corso di un trasferimento pacifico del potere a un governo civile.

La sospensione speranze di un rapido accordo finale tra l'esercito e i manifestanti che potrebbe risolvere una situazione di stallo in corso dal momento che i militari deposto e arrestato al-Bashir, in mezzo a mesi di lunga proteste contro i suoi 30 anni di governo.

I negoziati sono stati sospesi poche ore dopo il consiglio militare e i manifestanti ha annunciato mercoledì che aveva fatto notevoli progressi nei loro discorsi.

"La sospensione dei negoziati è una triste decisione e non rispetta i progressi compiuti nel corso dei negoziati", ha detto una dichiarazione rilasciata dal Sudanese Professionisti dell'Associazione, che ha guidato le proteste contro al-Bashir da dicembre.

Dopo i militari hanno spodestato al-Bashir e ha preso il paese, i manifestanti sono rimasti per le strade, chiedendo che la sentenza generali consegnare il potere ai civili. Ci sono stati diversi incidenti mortali di violenza al sit-in, tra cui il principale di protesta sito al di fuori del quartier generale militare della capitale, Khartoum.

Le due parti hanno preso in mano le trattative e dopo settimane di disaccordo, ha annunciato mercoledì che ha concordato il make-up di un acconto del parlamento e di un Armadio per il periodo transitorio, che durerà tre anni.

Il punto di stallo nei colloqui è rimasto il trucco del sovrano consiglio, che è quello di guidare la nazione attraverso la transizione, e nella misura in cui il militare avrebbe in quel consiglio.

In un discorso televisivo il giovedì, il Gen. Abdel-Fattah Burhan, il capo del consiglio militare ha annunciato che i colloqui sono stati sospesi da tre giorni.

Egli ha anche accusato i manifestanti di "provocatorio e offensivo" le forze armate, di sconvolgere la vita all'interno della capitale, Khartoum, bloccando strade e ponti, e consentendo di "elementi armati" nel loro sit-in.

Burhan avvertito che tutte le barricate al di fuori del sit-in che avrebbe dovuto essere rimosso e strade dovrebbe essere riaperto.

la Violenza è scoppiata di nuovo vicino al sit-in al di fuori del quartier generale militare a Khartoum il mercoledì sera, lasciando quattordici feriti, secondo Sudan Medici del Comitato.

lunedì simili scontri lasciato cinque morti, tra cui un ufficiale dell'esercito, e più di 200 feriti. Leader dell'opposizione hanno accusato gli attacchi contro le forze fedeli ad al-Bashir e tenuto transitorio consiglio militare responsabile per proteggere i manifestanti.

"non accettiamo casuale e brevi dichiarazioni che accusano la nostra rivoluzione di non essere pacifico," leggere il BENESSERE economico. "Stiamo chiedendo un'immediata indagine sul massacro che ha avuto luogo il lunedi."

Il gruppo ha promesso di continuare il loro sit-in e manifestazioni per "esporre e scacciare tutte le forze controrivoluzionarie."

---

ElHennawy riportato da il Cairo.

Avatar
Your Name
Post a Comment
Characters Left:
Your comment has been forwarded to the administrator for approval.×
Warning! Will constitute a criminal offense, illegal, threatening, offensive, insulting and swearing, derogatory, defamatory, vulgar, pornographic, indecent, personality rights, damaging or similar nature in the nature of all kinds of financial content, legal, criminal and administrative responsibility for the content of the sender member / members are belong.