Post a Comment Print Share on Facebook

reads.

UE sostiene Iraq-conferenza proposta in USA-Iran tensioni

L'Unione Europea sostiene un Iracheno proposta di tenere una conferenza regionale, in mezzo a crescenti tensioni tra Stati Uniti e Iran, il gruppo di politica estera capo ha detto sabato.

Iraq è un alleato delle due nazioni rivali, che sono in rotta di collisione come l'Iran nucleare affrontare minaccia di svelare. L'Iraq si è offerto di mediare tra Teheran e Washington, mentre l'Iran ha premuto partiti Europei per il nucleare, accordo per compensare gli effetti delle sanzioni degli stati UNITI.

per gli affari Esteri Federica Mogherini, per la sua prima visita a partire dal 2014, ha detto che la UE ha condiviso con l'Iraq, l'approccio per affrontare la difficile situazione, aggiungendo che la priorità è evitare escalation e di eventuali errori di calcolo che potrebbe portare a pericolose conseguenze" per l'Iraq e oltre.

Ha detto che l'UE è pronta a sostenere la conferenza regionale per idea "in tutti i modi che potrebbero essere utili." Ha detto che c'è un bisogno di de-escalation e trovare spunti di dialogo.

Viali della "sconosciuta ... può essere pericoloso per tutti," Mogherini ha detto.

Iraq è sotto pressione per evitare che i suoi territori di diventare un campo di battaglia per la spirale di tensione tra l'Iran e gli stati UNITI, sia di potenza che di mediatori qui.

Gli stati UNITI mantiene basi militari e oltre 5000 truppe in Iraq.

Iran effettua potente milizia Irachena gruppi, che hanno giocato un ruolo chiave nella lotta contro Stato Islamico militanti, e alcuni di loro sono apertamente contro la presenza degli stati UNITI in Iraq. Una serie di attacchi non rivendicati interessi degli stati UNITI nelle ultime settimane ha causato un po ' di nervosismo ed ha suscitato il governo Iracheno decreti chiaramente progettato per impedire un confronto in tutti i suoi territori.

"La regione non è pronto per una nuova guerra. Siamo ancora in lotta al terrorismo. È un'incompiuta guerra", ha detto in Iraq, il Ministro degli Esteri Mohammed al-Hakim, parlando al fianco di Mogherini. Ha detto che l'Iraq non dovrebbe essere una scena di questo conflitto ", ma dovrebbe avere un ruolo di supporto nella risoluzione di questa crisi con altri paesi Arabi, in particolare Kuwait e Oman."

L'Emiro del Kuwait ha visitato l'Iraq il mese scorso per discutere la crescente tensione; mentre l'Oman, inoltre, ha offerto di mediare tra i due rivali.

Iracheno portavoce del Ministero degli Esteri Ahmed al-Sahaf detto che l'idea di una conferenza regionale, è in fase di sviluppo, ma il problema è stato sollevato con delegazioni straniere che hanno visitato l'Iraq.

Mogherini ha incontrato anche con l'Iraq, il primo ministro e il presidente.

Avatar
Your Name
Post a Comment
Characters Left:
Your comment has been forwarded to the administrator for approval.×
Warning! Will constitute a criminal offense, illegal, threatening, offensive, insulting and swearing, derogatory, defamatory, vulgar, pornographic, indecent, personality rights, damaging or similar nature in the nature of all kinds of financial content, legal, criminal and administrative responsibility for the content of the sender member / members are belong.