Post a Comment Print Share on Facebook

reads.

104 pezzi di plastica in baby tartaruga di mare che lavato a terra

Una tartaruga di mare cucciolo che lavato a terra su una spiaggia della Florida e poi è morto, aveva più di 100 pezzi di plastica molto piccola nel suo tratto intestinale, secondo un locale centro commerciale naturale.

La piccola tartaruga, che potrebbero rientrare all'interno del palmo di una mano umana, era ancora vivo quando è stato trovato vicino a Boca Raton costa. Più tardi, morì a causa della grande quantità di plastica nel suo corpo, Kristin Bambino, ambientale e coordinatore del programma per il Gumbo Limbo Nature Center, ha detto a ABC News. Era probabilmente solo un paio di settimane, ha detto.

(di PIÙ: World Ocean Day 2019: Ocean materie plastiche problema non sta andando via, ma ecco cosa si può fare per aiutare)

Una foto postata per il centro di Facebook pagina mostra la tartaruga accanto a ogni 104 piccoli pezzi di plastica che sono stati rimossi durante la sua autopsia.

Boca Raton Gumbo Limbo Nature Center Una baby tartaruga di mare che è morto dopo che si infrangono sulla spiaggia di Boca Raton, in Florida, aveva 104 pezzi di plastica in esso.

La stagione di nidificazione per le tartarughe marine si svolge da Marzo a ottobre nel Sud della Florida, ha detto.

dall'inizio della stagione, la natura, il centro ha visto circa 100 washbacks, decine dei quali sono morti. Tutte le baby tartarughe che è morto era di plastica nel suo intestino e intestino, Bambino, ha detto.

(di PIÙ: capodoglio trovato morto sulla spiaggia italiana era di plastica nello stomaco, dice Greenpeace)

"Quando arrivano a terra, significa che qualcosa non va", ha detto.

Biologi e volontari tentativo di aiutarli dando loro il passaggio di fluido in plastica, Bambino, ha detto. A volte la plastica rimarranno nel loro stomaco, causando le tartarughe a sentirsi pieno e smettere di mangiare, ha detto.

(di PIÙ: la più remota delle isole, centinaia di tonnellate di plastica e altri rifiuti di lavaggio a secco: Studio)

"Questo è un triste ricordo che tutti noi dobbiamo fare la nostra parte per mantenere i nostri oceani di plastica libero," un post sul centro di Facebook lettura di una pagina.

Avatar
Your Name
Post a Comment
Characters Left:
Your comment has been forwarded to the administrator for approval.×
Warning! Will constitute a criminal offense, illegal, threatening, offensive, insulting and swearing, derogatory, defamatory, vulgar, pornographic, indecent, personality rights, damaging or similar nature in the nature of all kinds of financial content, legal, criminal and administrative responsibility for the content of the sender member / members are belong.