Post a Comment Print Share on Facebook

reads.

Dubai, scioglie le leggi in materia, come EMIRATI arabi uniti di vendita di alcol soffrono di caduta

Dubai ha allentato le sue leggi in materia per permettere ai turisti di acquistare alcol in stato controllato da negozi, precedentemente accessibili solo con la licenza di detenzione residenti, gli Emirati Arabi Uniti ha visto il primo calo di vendita di alcol in volume in un decennio.

Le nuove disposizioni, che permetterà anche ai visitatori di grattacielo tempestato di Dubai ottenere liquore autorizzazioni stesse, per la prima volta, vieni in mezzo a un ampliamento crisi economica che interessa questa nazione ricca di petrolio, nella Penisola Arabica.

Tuttavia, le leggi anche chiudere una lunga legale enigma di fronte assorbendo i turisti che si recano qui. Gettando indietro i colpi, sorseggiando una birra o indulgere in un Champagne imbevuto di brunch in questa città-stato rimane tecnicamente illegale, senza un bevitore in possesso di un permesso, se no barista mai chiede di vedere uno prima di versare da bere.

"Emirati Arabi Uniti è di fronte a sfide difficili, come i cambiamenti nei consumatori il comportamento di acquisto e la demografia ha iniziato ad avere un effetto," la società di ricerche di mercato Euromonitor International, ha detto in un recente rapporto.

Dubai, casa a lungo raggio del vettore Emirates, attira visitatori da tutto il mondo, il Burj Khalifa, l'edificio più alto del mondo, così come per località spiagge lungo il Golfo persico. I turisti in giro per chilometri e chilometri di aria condizionata, centri commerciali, viaggi da un Suv nella sua rolling deserti e godere dei suoi numerosi ristoranti.

Molti hanno anche un drink, mentre qui. Emirati Arabi Uniti domina in altri paesi in tutto il Medioriente, quando si tratta di bere, con un pro-capite di alcol il consumo di 3,8 litri (1 gallone) per persona per anno, secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità. Che anche con Sharjah, uno dei sette emirati arabi uniti, il divieto di alcol.

Alcol significa un grande business, in particolare per lo stato. C'è un 50% di tassa sull'importazione di una bottiglia di alcol, nonché di un ulteriore 30% di tasse in Dubai a comprare da negozi di liquori. Dubai Duty Free, che è anche di proprietà del governo, ha venduto oltre 2 miliardi di dollari di merci l'anno scorso solo per coloro che passano attraverso il suo terminal dell'aeroporto, di cui 9 milioni di lattine di birra, 3 milioni di bottiglie di whisky e di 1,5 milioni di bottiglie di vino. Le vendite Duty-free, mentre limitata, mai richiesto una licenza di alcool.

Il paese, due grandi negozio di liquori, catene Marittima e Mercantile Internazionale, una sussidiaria di proprietà del governo Emirates airline, e Africana e Orientale. Africana e Orientale, che non ha risposto a una richiesta di commento, si crede di essere, almeno parzialmente, detenuto dallo stato o imprese affiliate.

Bar e locali notturni a Dubai sono nella quasi totalità al di operare all'interno o collegato a hotel — bere anche le ricevute presso l'Aeroporto Internazionale di Dubai mostra come provenienti da un hotel attaccato all'aeroporto. Ma anche con queste limitazioni, alcool serve stabilimenti sembra sempre pieno di giovedì sera, l'inizio degli Emirati fine settimana.

Lentamente, tuttavia, che ha cominciato a cambiare. A livello globale dei prezzi dell'energia, un calo del 30% nel Dubai mercato immobiliare di valore e la guerra commerciale paure hanno visto i datori di lavoro in città-stato versato posti di lavoro. I parcheggi non appaiono abbastanza completo come quelli di una volta, come la vendita segni di gesso vetrine di un negozio.

Che la recessione sembra essere anche estesa all'alcol. Complessivamente le vendite di alcol è sceso a 161.5 milioni di litri (42,6 milioni di galloni) nel 2018, giù da 163,7 milioni di litri (43,2 milioni di galloni) nel 2017, secondo Euromonitor. Tuttavia, il turismo ha contribuito a mantenere i prezzi al dettaglio di alta complessivo come alcuni consumatori cercato anche più costosi liquori, ha detto.

"Viaggi e turismo continuerà a svolgere un ruolo importante nello sviluppo di bevande alcoliche negli Emirati Arabi Uniti, almeno fino a Expo 2020," Euromonitor ha detto, riferendosi a Dubai, ha ospitato la fiera mondiale del prossimo anno . "Dopo l'Expo 2020, le vendite saranno più influenzati dal paese, la demografia e dinamica."

Il hereditarily governato governo di Dubai Media Office e il Dipartimento del Turismo, Commercio e Marketing non ha risposto alle richieste di commento sul nuovo programma di licenza.

Tuttavia, pensando ai turisti, le autorità hanno adottato misure in anni recenti, per allentare bere regolamenti. Nel 2016, Dubai si è indebolito norme che vietano giorno di vendita di alcol durante il mese sacro del Ramadan , quando osservanti, i Musulmani digiunano dall'alba al tramonto e di astenersi da tutto ciò che è percepito come un comportamento peccaminoso. Nei prossimi anni, il calendario lunare Islamico disegnerà il Ramadan più vicino all'inizio della primavera e nei mesi invernali, un turista ricco di volta in città prima che il calore si impadronisce.

La nuova procedura in materia di alcool permessi, permette al turista di ottenere uno gratuitamente a uno Africano e Orientale o MMI negozi dopo aver mostrato il suo passaporto e la firma di un impegno che non sono Musulmano e a seguire la legge locale.

Il processo si conclude infine il Catch-22 turisti che qui si sono trovati in se hanno bevuto. Il giornale locale di storie che coinvolgono l'alcol e il caos di routine incluso polizia carica i turisti per bere senza una licenza quando essi non sarebbero in grado di registrare legalmente per uno.

nel Frattempo, la guida dopo il consumo di qualsiasi quantità di alcol rimane illegale, non bere in pubblico. Ha recentemente pubblicato le linee guida dicono di alcool, acquistato nei negozi può essere bevuto "all'interno di una stanza di hotel/appartamento."

Un critico di lunga data di Dubai, il sistema legale ha dichiarato che le nuove leggi possono indurre in errore i turisti sulle sfavillante Dubai ancora-leggi severe sul bere.

"Ciò che la nuova legge non fa altro che creare potenziale di entrate attraverso la concessione di licenze, e ulteriori indurre in errore le persone a pensare che si può comprare e consumare alcol, senza alcun rischio," ha detto Radha Stirling per noleggio gruppo in difesa dei Detenuti in Dubai. "Ma i rischi rimangono come prima."

---

Seguire Jon Gambrell su Twitter www.twitter.com/jongambrellAP .

Avatar
Your Name
Post a Comment
Characters Left:
Your comment has been forwarded to the administrator for approval.×
Warning! Will constitute a criminal offense, illegal, threatening, offensive, insulting and swearing, derogatory, defamatory, vulgar, pornographic, indecent, personality rights, damaging or similar nature in the nature of all kinds of financial content, legal, criminal and administrative responsibility for the content of the sender member / members are belong.