Post a Comment Print Share on Facebook

reads.

Egiziano romanzo esplora i Cristiani sotto il controllo della chiesa

Shady Lewis Botros dice che il suo recentemente pubblicato il romanzo — "Vie del Signore" — che può essere ampiamente visto come un tentativo di rispondere a una domanda: che Cosa è come essere Cristiani in Egitto?

La risposta, data in storie narrate dal libro il personaggio principale, è complesso e spesso scoraggiante. Dare i vostri bambini neutro nomi che non li identificano come Cristiani nella speranza che essi avrà una chance sportiva, di progresso nel principalmente nazione Musulmana. Vuol dire affrontare infondate, ma pericoloso accusa di spionaggio per Israele al tempo di guerra. Significa spegnere le luci in casa e riunire la famiglia in una stanza per sfuggire all'attenzione di un Musulmano mob sulla strada.

al di Là radicata discriminazione, la lingua araba romanzo esplora ciò che dice l'autore, è la vittimizzazione di Egitto i Cristiani da parte di un "politicamente progettato in armonia" tra stato e chiesa propria, cercando di controllare la loro vita.

"Vie del Signore" è un raro esempio di un Egiziano opera di finzione, i cui personaggi principali sono Cristiano. Il risultato rompe gli stereotipi che molti dei Musulmani possesso di minoranza connazionali. Ma si scopre anche l'aspetto interiore, che dissipa la segretezza che circonda l'antica Chiesa Copta Ortodossa — la predominante denominazione in Egitto — e, per soddisfare il suo controllo pratiche e la sua rivalità con le chiese minori.

"la Maggior parte della letteratura Copta è circa la discriminazione o l'oppressione dei Cristiani sopportare con una dose di diritti di advocacy. Questo è comprensibile, ma che è anche quanto di più lontano si va," Botros detto All'Associated Press in un'intervista telefonica da Londra, la sua casa di 13 anni. "Questo lavoro introduce Egiziani alla realtà dei Copti come persone che non sono sempre pregando, cantando inni e di attesa di ogni parola della chiesa. Il romanzo si apre il mondo dei Copti sia Copti e Musulmani".

Il romanzo, l'autore del primo, assume maggiore rilevanza perché la Chiesa Copta di leadership ha aderito più vicino che mai al governo. È un'alleanza che dà la comunità di una misura di protezione, ma ha sollevato dei dubbi sulla sua indipendenza e ha attirato l'ira dei militanti Islamici, che hanno negli ultimi due anni, ha ucciso più di 100 Cristiani negli attacchi.

L'unità della chiesa è in fase di test, in parte sopra e la invita a modernizzare alcune delle sue regole rigide, come quelle che regolano il matrimonio e il divorzio. L'uccisione nel luglio dell'abate di un monastero, di cui due monaci sono in prova, ha portato alla ricerca dell'anima sulle pratiche del monachesimo, tradizionalmente, una pietra angolare dell'identità della chiesa.

Il romanzo racconta la storia di un giovane Cristiano del Cairo, Sherif, che ha abbandonato la chiesa. Ha una relazione con una donna tedesca, ma a sposarla, egli deve prima ottenere un documento della chiesa. Così egli va al suo quartiere sacerdote ogni settimana per i colloqui che si trasformano in confessionali.

Sherif riguarda una serie di racconti per spiegare al sacerdote, perché egli non viene mai in chiesa. Racconta della sua famiglia in passato, ribellioni, come un nonno che ha lasciato la Chiesa Copta, perché il prete non battezzare il suo bambino neonato prima della sua morte.

Come un giovane uomo, egli dice, è saltato da una denominazione Cristiana e l'altro, per esplorare la sua identità. Suo padre è cinico riguardo la sua ricerca spirituale, dicendo a suo figlio, "in generale, sono tutti truffatori."

La confessione di sessioni con il sacerdote sono uno dei due trama brani in esecuzione attraverso il romanzo. L'altro segue Sherif dell'attivismo politico, che sbarca lui nei guai con la polizia. La sua unica speranza di sfuggire al carcere, è quello di sposare la sua fidanzata e andare in Germania, ma alla fine, la ragazza torna a casa. Trascorre un anno in carcere per un colletto bianco crimine che non ha commesso.

"Sherif è stato dipinto come un personaggio in crisi, e non solo, essendo un membro di una minoranza, ma piuttosto come qualcuno di fronte a una crisi esistenziale oltre i suoi problemi con la chiesa e lo stato," ha detto il critico letterario Ahmed Shawqy Ali.

Il romanzo si conclude con Sherif cedere al potere di schiacciare la sua ribellione. Senza lavoro dopo aver perso il suo governo lavoro di ingegneria, sopravvive in un piccolo reddito da fare piccoli lavori per la chiesa, mentre racconta le sue storie di chi ascolta. "Le vie del Signore sono strano e difficile da capire, lo Sceriffo dice del suo ritorno alla chiesa abbraccio.

Botros ha detto che il libro "fatalista" fine", mostra che, in un luogo come l'Egitto, le minoranze religiose come i Cristiani non hanno molte scelte."

La chiesa si presenta come il protettore di Egitto i Copti, e molti nella comunità aderiscono con fervore.

"La chiesa è un operatore di pace che è in armonia con tutti, dalla decisione del governo e della società civile, gruppi di al-Azhar", ha detto una chiesa portavoce, Boulis Halim, riferendosi al top istituzione Musulmana in Egitto. "Non possiamo negare che ci sono carenze in alcuni aspetti, soprattutto in campo sociale, ma che si evolverà in futuro".

Ma i critici dicono che gli interessi dei singoli Cristiani perdersi sotto la chiesa comunale di leadership.

Kamal Zakher, un Cristiano che l'Egitto è un top di esperti sulla Chiesa Copta, ha detto che la chiesa è diventata un "ostaggio" al governo per la sicurezza, in particolare dal momento che l'aumento di Islamici estremisti a partire dagli anni 1970.

e la guida del governo, si trattano direttamente, ma "tutti hanno dimenticato che i comuni Cristiani deal su una base quotidiana con i burocrati che, come tutti, sono stato influenzato la rinascita Islamica," Zakher detto.

Karoline Kamel, un ricercatore chiesa affari dal l'Iniziativa Egiziana per i Diritti Personali, ha detto che il protagonista non è tipico di Copta giovani, che in gran parte associato a stretto contatto con la chiesa. Ma lei ha detto che il romanzo diventa il tema del diritto di controllo.

"La chiesa di protezione è concentrata su se stessa come istituzione, come i muri e gli edifici indipendentemente da ciò che accade per i Cristiani", ha detto.

---

Associated Press scrittore Samy Magdy del Cairo, ha contribuito a questo rapporto.

Avatar
Your Name
Post a Comment
Characters Left:
Your comment has been forwarded to the administrator for approval.×
Warning! Will constitute a criminal offense, illegal, threatening, offensive, insulting and swearing, derogatory, defamatory, vulgar, pornographic, indecent, personality rights, damaging or similar nature in the nature of all kinds of financial content, legal, criminal and administrative responsibility for the content of the sender member / members are belong.