Post a Comment Print Share on Facebook

reads.

Libanese città divieti Musulmani dall'acquisto, affitto di immobili

Mohammed Awwad e la sua fidanzata, entrambi Musulmani, di recente trovato un appartamento conveniente per noleggio online in una città in Libano, a sud-est di Beirut.

Il 27-year-old giornalista chiamato il numero e chiesto al proprietario quando si potrebbe scendere a dare un'occhiata. Fu sorpreso dalla sua risposta: i Musulmani non sono autorizzati a stabilirsi in città, ha detto.

Il proprietario si è scusato con Awwad, dicendo che lei non mente affitto a persone di qualsiasi setta, ma i funzionari del comune di Hadat emessi ordini di anni fa, che solo i Cristiani a essere consentito di acquistare e affittare immobili.

Il giovane Musulmano Sciita che l'uomo non poteva credere a ciò che ha sentito e ha chiesto la sua fidanzata, Sarah Raad, per chiamare il comune e lei, troppo, è stato detto che il divieto era stato in vigore per anni.

Hadat è un piccolo esempio del Libano è profondamente radicata divisioni settarie che, una volta portato a 15 anni di guerra civile che ha causato più di 100.000 morti. Comunità cristiane si sentono sotto assedio, come Musulmani, che tendono ad avere più alti tassi di natalità, lasciare sovraffollate aree, per una volta, prevalentemente Cristiana quartieri.

"Ci sono persone che vivono nella paura e si sentono minacciati e questo può essere rimosso attraverso (stato) le politiche che rendono i cittadini uguali", ha detto Pierre Abi Saab, un Libanese, giornalista e critico.

Tre decenni fa Hadat è stato quasi interamente Cristiano, ma oggi è a maggioranza Musulmana, perché la popolazione Musulmana ampliato notevolmente tra il 1990, quando la guerra finì, e il 2010, quando il divieto è stato imposto. Da allora, la popolazione Musulmana ha oscillato tra il 60% e il 65%.

Hadat è l'unica area dove tale divieto è reso pubblico. I funzionari locali nelle aree Cristiane in europa centrale, orientale e sud del Libano imporre divieti in più modi discreti. Nella prevalentemente Cristiano regione meridionale di Conciliare, alcuni funzionari locali hanno modificato lo statuto della terra nei loro villaggi, commerciali, agricoli al fine di evitare la costruzione di massa progetti, mentre in altri villaggi e città solo i locali sono autorizzati ad acquistare un immobile.

"Come un cittadino Libanese non vedo che c'è giustificazione per la paura e la miscelazione con gli altri è la nostra salvezza in Libano", ha detto Abi Saab, vice caporedattore del quotidiano Al-Akhbar giornale. Ha detto che è inaccettabile che i Libanesi, i cittadini non possono vivere ovunque nel paese.

Hadat è sul bordo di una zona conosciuta come Dahiyeh, Beirut popolata Sciita periferia sud che è una roccaforte dei militanti di Hezbollah e di gruppo. Hadat, insieme con le altre aree vicine, ha visto decine di migliaia di Musulmani Sciiti spostare nel corso degli anni, sollevando timori tra i Cristiani.

Libano, un paese di circa 5 milioni di euro, molto delicata settarie equilibrio tra il 18 sette religiose. L'ultimo censimento è stato condotto in Libano nel 1932, durante il quale i Cristiani erano la maggioranza, ma nel corso dei decenni il loro numero è in calo, a causa di un rallentamento i tassi di natalità e di più immigrazione. Oggi, i Cristiani costituiscono circa un terzo della popolazione, mentre gli altri due terzi sono quasi equamente diviso tra Sciiti e Sunniti.

"Quando dice che i Musulmani non sono ammessi a affitto immobili dice che non vuole vedere i Musulmani", Awwad, ha detto, riferendosi a Hadat Sindaco Giorgio Aoun.

Libano il Ministro dell'Interno del Raya al-Hassan ha denunciato la città, la politica come incostituzionale.

Aoun fortemente difeso la sua decisione, prendendo atto che è stata fatta nel 2010, poco dopo essere stato eletto per il post. Ha detto alla fine del Libano della guerra civile nel 1990, Hadat era puramente città Cristiana, ma entro il 2010, di decine di migliaia di Musulmani, molti di loro Sciiti da Dahiyeh, si è trasferito in.

"stiamo dicendo a ogni Cristiano di essere orgoglioso del suo villaggio. Vivo qui, lavoro qui e crescere i vostri figli qui. Siamo un esemplare di villaggio per la convivenza," ha detto. Chiese se la sua decisione viola la costituzione, che consente a qualsiasi cittadino Libanese di stabilirsi e di proprietà ovunque in Libano, Aoun ha negato, dicendo che la prova è che Hadat è il 60% di Musulmani.

"Ogni villaggio deve preservare se stessa. Ogni villaggio Sciita deve preservare la sua Sciita natura, in ogni villaggio Cristiano deve preservare la sua indole Cristiana e ogni Sunnita villaggio deve preservare la sua Sunnita natura. Vogliamo preservare il nostro paese o quello che ne rimane," Aoun ha detto in un'intervista nel suo ufficio, che è decorato con un gigante incorniciato mappa di Hadat.

Il sindaco ha ricevuto una raffica di critiche, di recente, sui social media e su emittenti televisive locali che descrivono la sua decisione come "razzista e discriminatorio."

In risposta, centinaia di sostenitori hanno marciato in Hadat a sostegno del sindaco decisione durante il fine settimana. Aoun ha detto alla folla che sarà lui a commettere il divieto fino al "giorno del giudizio."

i Cristiani, una volta dominato il Libano politica, fino al 1989 accordo di Taif, che prende il nome Saudita città di Taif in cui è stato firmato, che si è conclusa il 1975-90 guerra civile. L'accordo diviso Gabinetto e il parlamento posti a sedere e senior i lavori di governo, in parti uguali tra Musulmani e Cristiani. L'accordo, inoltre, rimosso poteri dal presidente Cristiano e li diede ai Musulmani Sunniti primo ministro.

Secondo il Libano per la condivisione dell'alimentazione del sistema dopo l'indipendenza dalla Francia nel 1943, il presidente deve essere un Cristiano Maronita, il primo ministro Sunnita e la speaker del parlamento Sciita.

Hadat comune è dominato dai membri del Presidente Michel Aoun dell'ultranazionalista il Movimento Patriottico Libero, che ha condotto una campagna contro i rifugiati Siriani nel paese chiedendo il loro ritorno in aree di sicurezza straziata dalla guerra in Siria.

Due anni fa, Hadat comune bannato Siri da lavoro nella città, diventando uno dei primi a farlo in Libano. Passeggiando per le vie del Hadat, Siri non può essere visto, a differenza di altre parti del Libano e proprietari di negozi di vantare che hanno solo noleggio Libanese.

Hadat residente George Asmar invitato un giornalista nel suo negozio di abbigliamento nei pressi di una chiesa e con orgoglio ha evidenziato una donna che lavora per lui, dicendo: "lei è uno dei nostri Sciita sorelle." Ma Asmar ha detto che ha sostenuto il sindaco, perché il divieto Musulmani possedere o affittare proprietà in città è preservare la città di identità.

"La decisione del comune è molto buona, perché vogliamo mantenere i nostri figli in Hadat," Asmar ha detto. "È bene tenere i nostri figli, a vivere con noi, piuttosto che in viaggio."

Avatar
Your Name
Post a Comment
Characters Left:
Your comment has been forwarded to the administrator for approval.×
Warning! Will constitute a criminal offense, illegal, threatening, offensive, insulting and swearing, derogatory, defamatory, vulgar, pornographic, indecent, personality rights, damaging or similar nature in the nature of all kinds of financial content, legal, criminal and administrative responsibility for the content of the sender member / members are belong.