Post a Comment Print Share on Facebook

reads.

Alan Brinkley, studioso del liberalismo, morto a 70

Alan Brinkley, un autorevole storico e accademico, che ha tracciato l'evoluzione del liberalismo dal Nuovo Accordo per il 21 ° secolo e fu un famoso commentatore di politica e cultura, è morto all'età di 70 anni.

Brinkley, è morto domenica nella sua casa di Manhattan. Figlia Elly Brinkley dice che è morto per le complicazioni di una malattia legata al morbo di Lou Gehrig, o SLA.

Uno dei quattro figli di rete anchorman David Brinkley, Alan Brinkley è cresciuto in una casa dove gli ospiti incluso John F. Kennedy e Arthur M. Schlesinger Jr, e la politica, la storia e la cultura sono stati tutto il giorno conversazioni. Egli divenne un National Book Award vincitore, finalista del Premio Pulitzer e autore di spicco di due ampiamente utilizzato American libri di storia. Ha anche insegnato presso la Harvard University e la Columbia University, dove è entrato nel 1991. Alla Columbia, ha servito come Università Prevosto dal 2003-2009.

"Alan Brinkley: Una Vita nella Storia", un omaggio con contributi critico-"Veep" produttore Frank Rich, biografo di A. Scott Berg e vincitore del Premio Pulitzer storico Eric Foner, è uscito nel mese di gennaio.

"Alan Brinkley è brillante, sagace, generoso, aperto, leale — tutte le cose che si desidera in un collega, un amico, insegnante e studioso," Foner, un compagno di Columbia professore, ha scritto nell'introduzione del libro.

il Liberalismo e le forze che si oppongono ad esso sono stati i temi di molto di Brinkley lavoro. Egli è venuto di età negli anni 1950 e '60, quando il conservatorismo finora sembrava al di fuori del mainstream che critico Lionel Trilling dichiarato il liberalismo "non solo il dominante, ma anche la suola tradizione intellettuale." Ma dalla fine degli anni '60, con la nascita della cosiddetta Nuova Destra e divisioni tra i liberali portato dalla Guerra del Vietnam e il movimento per i diritti civili, i critici e gli studiosi erano riconsiderare il loro "consenso" che solo il pensiero liberale importava.

"Nulla è più chiaro negli ultimi 30 anni — sia storici borsa di studio e, nella nostra esperienza, come società — oltre che il consenso accordo, su questo punto, almeno, era sbagliato," Brinkley ha scritto nel 1998.

Quattro anni prima, Brinkley aveva un prolungato dibattito con il saggio "I Problemi Con il Conservatorismo", in cui ha chiamato American conservatorismo "qualcosa di un orfano storica." Ha elogiato alcuni conservatori opere e ha scoperto che "mentre gli storici hanno visualizzato impressionante poteri di immaginazione nel creare empatia conti di molte una volta-zone oscure del passato, raramente sono fatto così, considerando il carattere conservativo vita e le idee."

Brinkley è stato accreditato per ispirare una nuova ondata di borsa di studio, anche se qualche errore lo per solo tardivamente notando conservatore libri. Leo Ribuffo, autore di "Il Vecchio Cristiano: La chiesa Protestante di estrema Destra, Dalla Grande Depressione alla Guerra Fredda," chiamato Brinkley saggio "una certificazione narrativa", in cui una tendenza è amplificato dall'istituzione del riconoscimento di esso.

"Assieme a tanti altri, di certificazione, di narrazioni, Brinkley è vacilla su un paradosso", ha scritto. "Sebbene egli chiama la storia del conservatorismo Americano un 'orfano' suo saggio riassume essenzialmente un corpo di lavoro da parte di altri storici."

Dal suo primo libro, "la voce della Protesta," Brinkley è stato sottolineando l'importanza di vista impegnativo mainstream liberalismo. Vincitore del National Book Award (che allora si chiamava l'American Book Award) nel 1983, in "Voci di Protesta" verso il 1930 populista leader di Huey Long e Padre Coughlin, e come il Presidente Franklin Roosevelt ha risposto per i loro attacchi su New Deal.

"Lunga e Coughlin non erano i leader di irrazionale, anti-democratica, insurrezioni," Brinkley ha scritto. "Erano manifestazioni di uno dei più potenti impulsi della Grande Depressione, e di molti decenni di vita Americana prima di questo: la voglia di difendere l'autonomia individuale e dell'indipendenza della comunità contro le invasioni dal moderno industriale di stato".

Brinkley altri libri inclusi brevi opere su Roosevelt e Kennedy, e una biografia di Time magazine editore Henry Luce che era un Pulitzer finalista nel 2011. Brinkley contribuito in modo sostanziale a suo padre best-seller libro di memorie, "Washington Va alla Guerra."

Brinkley è stato sposato per stage-produttore televisivo e Columbia, insegnante di recitazione, Evangeline Morphos.

Nata a Washington, DC, per David Brinkley e Ann Fischer, ha studiato presso l'Università di Princeton come studente non laureato e ha conseguito un PhD in storia presso la Harvard. Attraverso la sua educazione a Washington, ha fatto amicizia con il Ricco, e mentre frequentava la Princeton ha bilocale con Berg, che in seguito ha scritto le biografie di Maxwell Perkins e Woodrow Wilson. Brinkley fratelli Joel e Giovanni Brinkley, scritto per i giornali.

Come un adolescente, Alan Brinkley ha fatto provare l'attività di famiglia. Ha frequentato il 1964 Convention Repubblicana e ha dovuto nascondere la sua NBC credenziali per paura di molestie da parte dei sostenitori del candidato Barry Goldwater. Quattro anni più tardi, ha raggiunto il suo padre alla Convention Nazionale Democratica a Chicago, dove la polizia che ha attaccato anti-manifestanti contro la guerra e il Sindaco Richard Daley maledetto sulla televisione nazionale.

Solo 19, al momento, Brinkley, gestito in uno "scoop", quando ha confermato che manifesti la convenzione di piano di lettura "Amiamo il Sindaco Daley" sono stati organizzati dal locale Partito Democratico. La sua segnalazione colpito il padre che aveva detto durante la sua trasmissione serale.

"Si potrebbe pensare che questo sarebbe un momento di trasformazione in cui sono caduto nell'amore con il giornalismo," Alan Brinkley ha scritto successivamente. "Ma basta chiedere a un estraneo su un manifesto è stato quasi terrificante, e forse è stato allora che ho cominciato a rendermi conto che non ero fatto per il giornalismo."

Avatar
Your Name
Post a Comment
Characters Left:
Your comment has been forwarded to the administrator for approval.×
Warning! Will constitute a criminal offense, illegal, threatening, offensive, insulting and swearing, derogatory, defamatory, vulgar, pornographic, indecent, personality rights, damaging or similar nature in the nature of all kinds of financial content, legal, criminal and administrative responsibility for the content of the sender member / members are belong.