Post a Comment Print Share on Facebook

reads.

Più grande mai Kentridge mostra esplora la storia dell'Africa

Suggestivo video, grafica, arazzi, disegni a carboncino, xilografia stampe, sculture e coinvolgenti installazioni sonore si fondono nel più grande show dell'artista sudafricano William Kentridge per esplorare convincente di temi, tra cui il Sud Africa dell'apartheid la storia e la partecipazione degli Africani nella prima Guerra Mondiale.

Rilievo il lavoro di Kentridge prolifico 43 anni di carriera in molti mezzi, la mostra trabocca in due punti, Il Zeitz Museo di Arte Contemporanea Africana a Città del Capo, il lungomare e il Norval Fondazione nel Steenburg vigneti nelle vicinanze.

"Perché dovrei Dubitare: Quattro Decenni di Arte, 1975-2019," l'apertura di domenica e a Marzo, trae il suo titolo da " le parole di un Africano chiamato a combattere nella Prima Guerra Mondiale, che era di fronte a una scelta difficile: il rischio di morte in guerra o rifiutare di servire e perseguitato dal regime coloniale.

Kentridge, il figlio di anti-apartheid, avvocato di Sydney Kentridge, che ha rappresentato Nelson Mandela, ha detto Alla Associated Press che sociale e politico commento hanno ispirato il suo lavoro.

"penso che questo deriva dal vivere in Sud Africa, dove anche se si pensa che si sta facendo un lavoro personale, divorziato dalla politica, improvvisamente scoprire che il mondo esterno è venuto in studio e forme che si infetta e riflette il lavoro, ha detto il Politico. "Quindi, senza pensare a me stesso come un artista politico c'è un sacco di politica che entra nel mio lavoro."

Lo spettacolo inizia con Kentridge primi disegni a carboncino dal 1970 e si muove per le sue incisioni, grafica e video, evocando le tensioni del Sud Africa violenta lotta contro l'apartheid, il sistema di discriminazione razziale che si è conclusa nel 1994.

Wide-screen video e audio installazioni di prendere lo spettatore attraverso il sogno, come i viaggi nella storia e suscitare domande sul presente e sul futuro.

Kentridge detto che il lavoro per il montaggio ad un'ampia mostra del suo lavoro, tra cui il 50% delle sue installazioni video e il 60% delle sue sculture, gli fece pensare alla storica sweep di modifiche in Sud Africa.

"il Sud Africa è cambiato enormemente. Ero uno studente, nel 1976, quando ci fu il Soweto di studenti in rivolta e poi un giovane artista, quando il paese era in uno stato di emergenza. Ho avuto 30 anni di vita sotto il regime dell'apartheid e ora quasi 30 anni dopo l'apartheid", ha detto Kentridge, 64. "Il sud Africa è cambiato enormemente e di sicurezza sudafricano ha cambiato quasi nulla. Molti aspetti della vita quotidiana sono sempre le stesse."

La mostra si riempie di diversi piani del Museo di Arte Contemporanea Africana. La quantità vertiginosa di lavoro è intriso di camere progettate per la riflessione, come una biblioteca, dove la gente può sedersi e guardare elementi di ispirazione, un'officina che mostrano come Kentridge stampe sono prodotte e la tappezzeria della camera, che ha posti a sedere per contemplare i tessuti montati sulle pareti. C'è anche un'area per i bambini.

le sculture di Kentridge, dal piccolo al monumentale, sono visualizzati in Norval Fondazione galleria set tra Città del Capo vigneti in Steenburg.

"io lo chiamo anti-scultura", ha detto Kentridge del lavoro. "Non è come la scultura tradizionale, dove sembra la stessa, come si cammina intorno ad esso. Le mie sculture occupare spazio, ma c'è un solo posto dove tutto si ricompatta. Da altre angolazioni, potete vedere tutte le varie parti in una sorta di esplosa o modo caotico. Essa mostra come costruire coerenza da ciò che è caotica realtà intorno a noi."

Kentridge è diventato di spicco a livello internazionale con la mostra presso il Museum of Modern Art di New York, il Louvre di Parigi. Ha inoltre progettato produzioni per opere al Metropolitan Opera di New York, La Scala di Milano e l'English National Opera di Londra. "La Testa e il Carico", descritto come una processione opera paradossale partecipazione degli Africani nella prima Guerra Mondiale, è stata prodotta a Londra e a New York nel 2018.

"Kentridge posizione è solida, incrollabile, perché il suo lavoro è accessibile e onesto. Egli è uno dei pilastri dell'arte contemporanea in Africa", ha detto Azu Nwagbogu, curatore della mostra. "Veramente questa mostra regge uno specchio a eventi in corso oggi e si concentra sugli eventi che sono andati prima di ora ... Egli illustra la complessità e i paradossi del rapporto tra l'Africa e l'Europa. Il suo lavoro sarà sempre importanti. E questa mostra mostra l'ampiezza del suo talento."

---

Seguire Africa news https://twitter.com/AP-Africa

Avatar
Your Name
Post a Comment
Characters Left:
Your comment has been forwarded to the administrator for approval.×
Warning! Will constitute a criminal offense, illegal, threatening, offensive, insulting and swearing, derogatory, defamatory, vulgar, pornographic, indecent, personality rights, damaging or similar nature in the nature of all kinds of financial content, legal, criminal and administrative responsibility for the content of the sender member / members are belong.