Post a Comment Print Share on Facebook

reads.

Recensione: Tossico mascolinità in una sitcom pacchetto 'Albero'

ultima "Albero", che aggiunge una nuova generazione di cattiva madre------- per il mix, non è quello che ci si potrebbe aspettare. Non è grintoso o crudo o anche il tentativo di essere cool. Invece si mantiene inebriante ottimista sitcom stile di energia, con la gentrificazione scherzi, generazionale colpi (soprattutto a scapito dei millennials) e Samuel L. Jackson, che riprendeva i suoi quasi 20 anni di ruolo come John Shaft II, apparentemente avendo uno scoppio ogni passo del cammino.

non È che è sterilizzata o senza violenza. Ci sono pistole, molti di loro, e di d'assalto automatico varietà. Ma questo è il genere di film che si gioca Il Ronettes' "Be My Baby" nel corso di un grande sparatoria, e non in una Scorsese, tipo di strada.

e ' difficile non essere a bordo con la vivacità e, in generale, sharp scrittura. Il film inizia bene, troppo, e come la maggior parte dei film in realtà dovrebbe, nel 1989 Harlem. Regina Hall (Maya) è il condimento Asta per le sue sconsiderate scelte di vita e non è realtà, ma la loro conversazione viene interrotta da un'imboscata che quasi uccide Maya e il bambino che trovare fuori più tardi è nel sedile posteriore. Così Maya si muove stato di periferia, con little John Albero Jr (J. J.) per aumentare lo allontana dal pericolo (e suo padre).

Albero è lì, in J. J. vita attraverso l'occasionale regalo di Natale che, nel corso degli anni sono una New York Giants Super Bowl XXV anello, Magnum preservativi e la pornografia riviste. Ma nonostante i suoi tentativi di sollevare un mini-madre------ da lontano, J. J. cresce fino a essere un bel ragazzo e M. I. T. grad che indossa slim jeans e camicie abbottonate tutti la strada verso l'alto e lavora per l'FBI (aka "l'uomo"). Ha giocato splendidamente, da Jessie T. Usher.

La misteriosa morte del suo amico, e la sua incapacità di indagare per conto suo, lo porta a suo padre per chiedere aiuto. Egli ottiene più di quanto si aspettasse in termini di fine partita paterno consigli su come J. J. non riesce a essere un uomo, e, in particolare, un uomo di colore degno dell'Albero nome. E così questa strana coppia si mette a risolvere un caso di omicidio, e, si presume, imparare alcune lezioni da un altro. Tutto bene giusto?

Non esattamente.

il Regista Tim Story e scrittori Alex Barnow e Kenya Barris fatto la bella curioso e imperdonabile scelta di infondere questa storia non solo con un divario generazionale, ma con tutti gli antiquati e offensivo visioni del mondo da "bei vecchi tempi" che potrebbe stare in una o due ore.

Presto, c'è un usa e getta barzelletta dell'FBI, boss di avere un bambino transgender (le cose che lui ha a che fare!). Si passa abbastanza velocemente in modo che POSSA ESSERE dimenticato, ma poi vengono i gay panico scherzi — un sacco di loro — e il misogino scherzi (perché quello che le donne vogliono davvero è un uomo che dice loro quello che vogliono e non chiede scusa). Come se tutto non era abbastanza acida che cosa avrebbe potuto essere una semplice esperienza di gioia, ma anche riuscire a ottenere un extended fat-l'umiliazione scherzo prima che lo scontro finale.

e ' molto possibile che i registi si assume questo è tutto, buon divertimento e anche essere accettabile, perché quando l'Albero è di andare su quello che le donne vogliono, è chiaro che suo figlio non è d'accordo. Ma io non sono sicuro di due svegliato personaggi (tra cui J. J. smart interesse di amore interpretato da Alexandra Shipp) sono più abbastanza, soprattutto quando il film chiaramente vista J. J. come il nerd che non ha bisogno di alleggerire e abbracciare i modi della vecchia scuola di suo molto più fresco padre.

Come scherzi di questa offensiva può fare per lo schermo nel 2019 al di là della comprensione e un po ' un peccato, considerando che questo è tanto altro di andare per esso, tra cui un delizioso fine partita comparsa dell'Albero originale, Richard Roundtree, che sembra fantastico, tra l'altro.

C'è un potenziale commento per il gap generazionale che non richiede di dragaggio più deplorevole di intolleranze. Così che cosa sulla terra sono state queste cattiva madre------- pensando?

"Albero" della Warner Bros. di rilascio, è rated R, dalla Motion Picture Association of America per "lingua più diffusa, violenza, contenuti sessuali, medicinali, materiale e breve nudità". Tempo di esecuzione: 111 minuti. Due stelle su quattro.

---

MPAA Definizione di R: Ristretta. Under 17 che richiede l'accompagnamento di un genitore o di un adulto con un tutore.

---

Segui AP sceneggiatore Lindsey Bahr su Twitter: www.twitter.com/ldbahr

Avatar
Your Name
Post a Comment
Characters Left:
Your comment has been forwarded to the administrator for approval.×
Warning! Will constitute a criminal offense, illegal, threatening, offensive, insulting and swearing, derogatory, defamatory, vulgar, pornographic, indecent, personality rights, damaging or similar nature in the nature of all kinds of financial content, legal, criminal and administrative responsibility for the content of the sender member / members are belong.