Post a Comment Print Share on Facebook

reads.

 Procuratore Generale di new york annuncia querela contro Juul per la e-sigaretta di marketing

Procuratore Generale di New York Letitia James ha annunciato una querela nei confronti di Juul, la e-sigaretta società, a causa delle sue pratiche di marketing, che lei dice che sono stati orientati verso i giovani.

"Juul, fondamentalmente, ha preso una pagina dal Big Tobacco playbook," James ha detto martedì durante una news briefing a New York.

(di PIÙ: WH insiste azione vaping ancora possibile, nonostante Trump pullback sull'annuncio )

La causa, che è stata presentata alla Corte Suprema di Manhattan, sostiene che Juul ingannevole e pratiche di marketing e venduti illegalmente e-sigarette sul suo sito web e tramite terze parti, negozi al dettaglio. La tuta ulteriori dichiara Juul campagne pubblicitarie non è riuscito a mettere in guardia i consumatori che Juul e-sigarette contengono nicotina, e falsamente commercializzato come un alternativa più sicura alle sigarette tradizionali.

Lucas Jackson/Reuters New York il Procuratore Generale dello Stato, Letitia James, arriva per annunciare una querela da parte dello stato di New York contro la e-sigaretta Juul Labs Inc in New York, Nov. 19, 2019.

In almeno un caso, Juul impegnato nella diretta di sensibilizzazione per studenti di un liceo di New York, l'azione legale sostiene.

Interessati a Vaping?

Aggiungi Svapo come un interesse per rimanere aggiornato sulle ultime Vaping news, video e analisi da ABC News. Vaping Aggiungere Interesse

oggi, Juul detiene il 70% della e-sigaretta di mercato, secondo James. Attualmente ci sono 4,1 milioni di studenti di scuola superiore e 1,2 milioni di studenti della scuola media che utilizzano i prodotti della e-sigaretta.

La causa sottolineato anche Juul pervasivo di social media marketing, compresa la divulgazione di hashtag come #Vaporizzato, #JUUL, #LightsCameraVapor e #JUULvapor.

Uno studio pubblicato questa estate, in la gazzetta di Droga e Dipendenza da Alcol trovato che il 45% dei Twitters utenti a seguito dell'account @JUULvapor erano di età compresa tra i 13 e i 17 anni. Solo il 20% di @JUULvapor seguaci di 21 anni o più vecchi.

James ha detto che la morte di un 17-anno-vecchio ragazzo del Bronx, che è stato collegato a vaping, cementato la sua decisione di andare avanti con la causa. Non è chiaro se l'adolescente utilizzato Juul prodotti.

Ancora, James ha detto, "Come risultato di tutte le loro pubblicità, un numero significativo di giovani pensiero che le e-sigarette sono sicuro."

"Juul deve prendere la responsabilità per le loro azioni", ha aggiunto.

(di PIÙ: in un contesto di accresciuta attenzione della e-sigaretta di divieti, di vaping avvocati girare per il 2020 elezione)

New York è il terzo stato di presentare una querela contro di Juul per il marketing per i giovani. Il procuratore generale della California presentato un abito simile a lunedì, e la Carolina del Nord ha intentato una causa in Maggio. Diversi altri stati, tra cui Illinois e del Massachusetts, sono attualmente esaminando la e-sigaretta società.

Ci sono stati 2,172 danno polmonare, e 42 decessi legati a vaping, secondo l'ultimo conteggio dal Centri per il Controllo delle Malattie e la Prevenzione.

Avatar
Your Name
Post a Comment
Characters Left:
Your comment has been forwarded to the administrator for approval.×
Warning! Will constitute a criminal offense, illegal, threatening, offensive, insulting and swearing, derogatory, defamatory, vulgar, pornographic, indecent, personality rights, damaging or similar nature in the nature of all kinds of financial content, legal, criminal and administrative responsibility for the content of the sender member / members are belong.