Post a Comment Print Share on Facebook

reads.

Focolaio di morbillo uccide più di 1.200 in Madagascar

Neonati lamento come infermiera cerca di rassicurare le madri che sono venuti a vaccinare i propri figli contro un focolaio di morbillo che ha ucciso più di 1.200 persone in questa nazione isola dove molti sono disperatamente poveri.

Madagascar affronta la sua più grande focolaio di morbillo nella storia, con casi l'impennata ben al di là da 115.000, ma la resistenza per la vaccinazione dei bambini non è la forza trainante per la crescita.

Morbillo casi sono in aumento negli Stati Uniti e altrove, in parte a causa della disinformazione che rende alcuni genitori esitano a ricevere un vaccino. La Città di New York sta cercando di fermare un'epidemia ordinando i vaccini obbligatori in un quartiere di Brooklyn.

In Madagascar, molti genitori vogliono proteggere i loro bambini, ma affrontare sfide enormi, tra cui la mancanza di risorse.

Interessati a Morbillo?

Aggiungere il Morbillo come un interesse per rimanere aggiornato sulle ultime Morbillo news, video e analisi da ABC News. Il morbillo Aggiungere Interesse

Solo il 58% delle persone in Madagascar isola principale sono stati vaccinati contro il morbillo, un fattore principale la diffusione dell'epidemia. Con il morbillo uno dei maggior parte delle malattie infettive, i tassi di vaccinazione devono essere 90%, 95% o superiore per evitare epidemie.

In una recente giornata, il Iarintsena centro di salute sala d'attesa era piena, con le mamme che si siede sul pavimento e gli altri in attesa al di fuori, nella stragrande calore. Due volontari di infermiere e di ostetrica cercato di soddisfare la domanda.

Nifaliana Razaijafisoa aveva camminato a 15 chilometri (9 miglia) con il suo 6-mese-vecchio bambino tra le sue braccia.

"ha la febbre", ha detto. "Penso che il morbillo perché ci sono questi piccoli brufoli che sono apparsi sul suo volto."

L'infermiera rapidamente la conferma.

"ho tanta paura per lui, perché in paese tutti dicono che uccide i bambini" Razaijafisoa detto.

L'epidemia ha ucciso soprattutto bambini sotto i 15 anni da quando ha iniziato nel mese di settembre, secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità.

"L'epidemia che purtroppo continua a espandersi," anche se a un ritmo più lento rispetto a un mese fa, ha detto il Dottor Dossou Vincent Sodjinou, un epidemiologo del Madagascar. Da metà Marzo, 117,075 casi erano stati segnalati dal ministero della salute, che colpisce tutte le regioni del paese.

Alcuni casi di resistenza alle vaccinazioni esiste a causa dell'influenza della religione, tradizionale, professionisti della salute, ma sono quelle isolate, ha detto.

Questa epidemia è complicata dal fatto che quasi il 50% dei bambini in Madagascar sono malnutriti.

"la Malnutrizione è il letto del morbillo," Sodjinou detto.

Razaijafisoa bambino pesa solo 5 kg (11 libbre).

"Questo è il caso per quasi tutti i bambini con morbillo che sono venuti qui," ha detto Lantonirina Rasolofoniaina, un volontario presso il centro di salute.

Semplicemente per raggiungere un ambulatorio per l'aiuto può essere una sfida. Molte persone in Madagascar non può permettersi di vedere un medico o comprare le medicine, e i centri di salute spesso sono a corto di personale o di avere mal di lavoratori qualificati.

Come risultato, informazioni sui problemi di salute possono essere inaffidabili. Alcuni genitori non sono consapevoli del fatto che i vaccini sono gratis, almeno in centri di salute pubblici.

Quattro di Erika Hantriniaina cinque figli hanno avuto il morbillo. Aveva erroneamente creduto che la gente non poteva essere vaccinati dopo nove mesi di età.

"il mio 6-anno-vecchia figlia che aveva il morbillo prima. Ha avuto un sacco di febbre", ha detto. "Ho chiamato il medico, ma è il venerdì. Lui era già andato in città. Sono andato a vedere un altro medico che mi ha detto che mia figlia ha avuto un'allergia. ... Questa diagnosi errata è stata quasi fatale."

La ragazza aveva la diarrea e il vomito e non riusciva a mangiare, Hantriniaina ha detto, aggiungendo che ha stretto i sopravvissuti.

il Morbillo, una malattia altamente infettiva diffusa dalla tosse, starnuti, a stretto contatto o infetti, superfici, nessun trattamento specifico. I sintomi sono trattati invece.

"la Vitamina A è dato ai bambini per aumentare la propria immunità. Cerchiamo di ridurre la febbre. Se c'è un colpo di tosse, si danno antibiotici," ha detto il Dottor Bonifacio Maronko, inviati da CHI Madagascar per supervisionare gli sforzi per contenere l'epidemia. Se la malattia non viene trattata con sufficiente anticipo, le complicanze compaiono tra cui diarrea, bronchite, polmonite e convulsioni.

Madagascar ministero della salute ha inviato farmaci gratuiti per le regioni più colpite dall'epidemia. Maronko ricordato capi di centri di salute in Ambalavao regione a non obbligare i genitori a pagare, dicendo che aveva visto alcuni medici chiedono soldi. Egli ha detto Alla Associated Press che ha temuto che i farmaci non sarebbero sufficienti.

La capitale, Antananarivo, una città di 1,3 milioni di euro, non è stata risparmiata.

Lalatiana Ravonjisoa, una fruttivendola in un quartiere povero, piange per il suo 5-mese-vecchio bambino.

"ho avuto cinque figli. Non tutti hanno avuto il morbillo. Per ultimo, io non andare a vedere il medico, perché non ho soldi", ha detto. "Ho dato il mio bambino gli avanzi di farmaci dal suo grande fratello per far scendere la febbre."

Per un paio di giorni non ha paura: "mi sentivo come se egli era guarito." Ma una mattina ella accorse che aveva avuto problemi di respirazione. Più tardi ha trovato i suoi piedi erano freddi.

"Guarda il mio bambino", ha detto a sua madre.

"lo abbracciò per un lungo periodo di tempo e lei non ha detto nulla. Poi lei mi ha chiesto di essere forte. Lui se n'era andato."

Ravonjisoa ha detto che lei dà la colpa a se stessa, "ma non ho immaginate per un momento che stava per morire." In ospedale, un medico ha confermato che il suo bambino è morto di morbillo relative complicanze respiratorie.

alla Fine del mese scorso, CHE ha iniziato una terza campagna di vaccinazione di massa in Madagascar, con l'obiettivo generale di raggiungere i 7,2 milioni di bambini di età compresa tra i 6 mesi e i 9 anni.

"Ma l'immunizzazione non è l'unica strategia per la risposta a questa epidemia. Abbiamo ancora bisogno di risorse per la cura, il monitoraggio e la mobilitazione sociale," ha detto Sodjinou, il CHE epidemiologo.

---

Seguire Africa news https://twitter.com/AP-Africa

Avatar
Your Name
Post a Comment
Characters Left:
Your comment has been forwarded to the administrator for approval.×
Warning! Will constitute a criminal offense, illegal, threatening, offensive, insulting and swearing, derogatory, defamatory, vulgar, pornographic, indecent, personality rights, damaging or similar nature in the nature of all kinds of financial content, legal, criminal and administrative responsibility for the content of the sender member / members are belong.