Post a Comment Print Share on Facebook

reads.

No, un test del sangue non riesce a rilevare la malattia di Alzheimer: Perché è necessaria una maggiore ricerca

Quasi cinque milioni di persone negli Stati Uniti vivono con la malattia di Alzheimer, la forma più comune di demenza, che le cause di cambiare la vita, la perdita di memoria. E con la prevalenza della malattia è destinata a raddoppiare entro il 2060, vale la pena chiedere, “c'È un test per la malattia di Alzheimer?”

Un nuovo studio ha trovato che alti livelli nel sangue di una proteina chiamata neurofilamento catena leggera (NfL) correlato con l'insorgenza di sintomi in persone con una forma genetica della malattia di Alzheimer. Il maggiore dei livelli di NfL all'inizio dello studio, più è probabile che una persona è stata l'esperienza di memoria e declino cognitivo dopo 16 anni.

“sappiamo [Alzheimer] il cervello comincia da 10 a 20 anni prima che i sintomi emergono,” Mathias Jucker, Ph. D., senior, ricercatore e professore presso il Centro per le Malattie Neurodegenerative, in Germania, ha detto a ABC News. Ha detto che i risultati sono stati “utili” nel promuovere la ricerca sull'Alzheimer.

Science Photo Library/3D computer, illustrazione raffigura senile di placche amiloidi, marrone, nel cervello, che uccidere i neuroni circostanti, dipinto nel blu. Grandi numeri delle targhe sono caratteristiche della malattia di Alzheimer.

(di PIÙ: 'De-Groviglio' il morbo di Alzheimer Farmaco Mostra la Promessa)

Tuttavia, questo non significa che il test rileva il morbo di Alzheimer, secondo Brian Gordon, Ph. D., co-autore dello studio e un assistente professore di radiologia all'Università di Washington a St. Louis, ha detto ABC News.

Perché non è un test affidabile per la malattia di Alzheimer? Scomponiamolo.

È ancora sconosciuto che cosa causa la malattia di Alzheimer.

la malattia di Alzheimer è formalmente diagnosticata con test che valutano la memoria e il pensiero di impairment, che vengono somministrati dai medici e addestrati medici. Il morbo di Alzheimer può essere il risultato di una combinazione di ambiente, stile di vita e rischio genetico. Geneticamente ereditato la malattia di Alzheimer, che è il genere che il nuovo studio ha esaminato, rappresentano meno dell ' 1 per cento dei casi.

L'accumulo di proteine neurofibrillari e placche — vale a dire tau — amiloide nel cervello sono stati associati con il cervello danno cellulare nella malattia di Alzheimer. Tuttavia, il loro ruolo nel causare la malattia di Alzheimer non è ancora chiaro. Fase precoce prove che il target di amiloide sono in corso.

STOCK PHOTO/Una datata stock foto ritrae una donna anziana di ubicazione, con le mani sul grembo.

(di PIÙ: Nuovi Trattamenti per la malattia di Alzheimer all'Orizzonte)

Alcune ricerche suggeriscono batteri associati con scarsa igiene orale e una squilibrata microbioma a causa di una cattiva alimentazione può giocare un ruolo. Questo batteri orali e la sua tossina sono stati trovati nel cervello con la malattia di Alzheimer.

Uno studio, per esempio, guardato come un'infezione da questo batterio interessati animali e umani campioni di cervello, e ha trovato che l'infezione che ha portato alla malattia di Alzheimer sintomi e danni al cervello. In particolare, lo studio ha trovato che il numero di batteri nel tessuto cerebrale umano correlato con il numero di proteine tau. Negli animali, si è riscontrato che il numero di batteri è stato collegato a un aumento della produzione di proteine amiloidi. Quando gli animali sono stati trattati per l'infezione, i ricercatori hanno visto i loro sintomi migliorano. Sono necessarie ulteriori ricerche per verificare questa evidenza in studi clinici umani.

Un esame del sangue non è ancora in grado di prevedere il morbo di Alzheimer.

NfL non è specifico per il morbo di Alzheimer e si è visto nei livelli più alti nelle persone con altre condizioni, tra cui la sclerosi multipla, il morbo di Parkinson, la sclerosi laterale amiotrofica e di altre malattie neurodegenerative cerebrali, emorragie e anche in complicanze neurologiche dell'HIV.

“sembra Che ogni paio di mesi un nuovo studio viene fuori che mostra che la NfL è sensibile a danni cerebrali in un'altra condizione di nuovo,” dice Gordon. “Il test è in ripresa, danni cerebrali legate [Alzheimer] in particolare [studio], ma sarebbe anche pick up danni legati a molte altre malattie in altre [individui]. Alcuni media hanno mancato il punto.”

Che, pertanto, essere difficile interpretare ciò che un elevato livello NfL, specialmente in quelli con altri problemi medici.

Cultura/REX/ShutterstockA stock immagine raffigura una scansione cerebrale in un piatto.

(di PIÙ: Positivo Outlook Tagli Probabilità di Demenza)

Inoltre, questo studio ha incluso solo gli individui con solo geneticamente ereditato la malattia di Alzheimer. Un 2017 studio che ha incluso non genetica, la malattia di Alzheimer tipi concluso che il sangue NfL livelli “non può essere un utile biomarcatore per la diagnosi di prodromici e demenza fasi di [Alzheimer].”

Così, che cosa è questo NfL test di buono, allora? Secondo il Dottor Randall Bateman, co-autore dello studio del Dipartimento di Neurologia presso l'Università di Washington, NfL livelli possono essere considerati nel test standard per il monitoraggio della progressione del danno cerebrale una volta che c'è un trattamento per la malattia di Alzheimer.

Nonostante le incognite del morbo di Alzheimer, ci sono passi che si possono adottare per proteggere il vostro cervello.

la Demenza può essere parzialmente evitabili, e spesso è collegato per la salute cardiovascolare. Si può ottimizzare la vostra salute del cervello da ottenere un'adeguata attività fisica, il consumo di una dieta sana, a basso contenuto di grassi saturi e ricca di fibre; ottenere un buon sonno; il mantenimento di una buona igiene orale; avere un buon supporto sociale intorno a te; sempre una sfida il tuo cervello con l'apprendimento di cose nuove e di evitare traumi alla testa.

Mentre ci sono ancora un sacco di incognite per quanto riguarda il morbo di Alzheimer, il Dr. James Pickett della malattia di Alzheimer Society ha riconosciuto l'importanza di questa ricerca, raccontando Il Guardian che “i progressi che si possono fare di più con precisione e rapidamente individuare chi ha la condizione è molto gradita.”

Dr. Robin Ortiz è un medico di medicina interna e pediatria e un membro della ABC News Unità Medica.

Avatar
Your Name
Post a Comment
Characters Left:
Your comment has been forwarded to the administrator for approval.×
Warning! Will constitute a criminal offense, illegal, threatening, offensive, insulting and swearing, derogatory, defamatory, vulgar, pornographic, indecent, personality rights, damaging or similar nature in the nature of all kinds of financial content, legal, criminal and administrative responsibility for the content of the sender member / members are belong.