Post a Comment Print Share on Facebook

reads.

Israele investe in high-tech, gli aggiornamenti e la West Bank incroci

e ' solo dopo le 6 del mattino e un Palestinese, il volto dell'uomo si è momentaneamente immersa nella luce cremisi, non da il sole che sorge sopra le montagne della Giordania, ma da un riconoscimento facciale scanner a un Israeliano, vicino a Gerusalemme.

L'esercito Israeliano ha installato il volto scanner come parte di svariati milioni di dollari di aggiornamento di Qalandia incrocio che permette ora di Palestinesi della West Bank con permessi di lavoro a zip con relativa facilità.

Ma mentre l'high-tech, gli aggiornamenti possono avere facilitato voce per i Palestinesi andare in Israele per lavoro, i critici dicono che sono un segno di ossificazione di Israele 52 anni di occupazione della West Bank e di slam militare di utilizzare la tecnologia di riconoscimento facciale come problematico.

Qalandia è uno dei principali valichi per le migliaia di Palestinesi che entrano in Israele, ogni giorno, per una serie di motivi, compreso il lavoro, gli appuntamenti con i medici o le visite dei familiari.

Tra i Palestinesi, fortificata di attraversamento è visto come un simbolo di occupazione Israeliana ed è stato a lungo noto come un umano logjam, dove i lavoratori di aspettare per due ore per passare in Israelo-controllato Gerusalemme.

Palestinese lavoratori da tutto il West Bank, che aveva i permessi per lavorare in Israele si sarebbe svegliata nel cuore della notte per arrivare all'incrocio prima dell'alba. Metallo recintato ingressi sono stati spesso piena di gente, prima dell'alba, in attesa che le porte da aprire. Gruppi per i diritti umani ha deplorato le condizioni di Qalandia.

Israele Ministero della Difesa versato oltre 85 milioni di dollari in aggiornamento Qalandia e molti altri importanti checkpoint tra Israele e la West Bank, negli ultimi anni, parte di una strategia che dice è destinata a mantenere la calma per migliorare le condizioni di vita per i Palestinesi.

Grazie per gli aggiornamenti, attraversando Qalandia e si raggiunge in circa 10 minuti, anche durante la prima ora di punta del mattino, e ha la sensazione di un terminal dell'aeroporto. Mentre gran parte del resto di Gerusalemme è ancora addormentato, centinaia di Palestinesi operai flusso attraverso ogni mattina a piedi o in sella a moto, automobili e autobus in Israele per lavoro.

Jamal Osta, un 60-year-old da nord città cisgiordana di Nablus, funziona come un fabbro in un parco industriale, a Gerusalemme est, non lontano dal Qalandia.

Il nuovo sistema è sostanzialmente migliore, ma è un'altra indicazione che l'occupazione israeliana ha nessuna fine in vista, ha detto. I Palestinesi cercano la West Bank, come il cuore di un futuro stato, con Gerusalemme est come capitale.

"Qalandia oggi si presenta come un valico internazionale. Ti senti come si sta entrando in un nuovo paese," Osta detto. "Questo non è un interim cosa, a quanto pare definitiva."

COGAT, i militari Israeliani organismo responsabile affari civili in cisgiordania, ha concesso oltre 83.000 permette di West Bank Palestinesi che lavorano in Israele nel mese di giugno.

Molti Palestinesi di cercare un lavoro in Israele, dove ci sono più posti di lavoro e stipendi molto più alti che in cisgiordania. In un dato giorno, si stima di 8.000 cross di Qalandia traversata da sola.

In cambio di questo vantaggio, tuttavia, i Palestinesi in cerca di lavoro in Israele deve ricevere l'identificazione biometrica carte, l'unico modo per passare attraverso Qalandia, secondo Israele Amministrazione Civile, che gestisce la traversata.

Dopo il passaggio attraverso un controllo di sicurezza — un rivelatore di metallo e bagagli scanner — i lavoratori luogo magnetica ID schede su uno scanner e di fronte a una telecamera. Un bagliore di luce rossa che emana da un display come il software di riconoscimento facciale conferma il titolare del permesso di identità e si apre un varco.

Un recente rapporto Israeliano business carta TheMarker ha dichiarato che l'esercito Israeliano utilizza la tecnologia fornita da AnyVision, un Israeliano di riconoscimento facciale di start-up, in cisgiordania, posti di blocco, e le telecamere che punteggiano i territori Palestinesi.

Le telecamere e i database vengono utilizzati per identificare e tenere traccia dei potenziali Palestinese assalitori, dice il rapporto.

AnyVision non ha risposto alle richieste di commento.

COGAT confermato l'uso della tecnologia di riconoscimento facciale all'incrocio, ma ha rifiutato di discutere i dettagli del database biometrici o dire se i dati vengono utilizzati al di là di incroci. Il Ministero della Difesa, l'esercito e Shin Bet (l'agenzia di sicurezza interna sono diminuiti anche in un commento.

b'Tselem, un Israeliano gruppo per i diritti umani, ha detto che era inaccettabile che i lavoratori Palestinesi non hanno alcuna possibilità di opporsi all'uso della tecnologia di riconoscimento facciale. Roy Yellin, un portavoce per il gruppo, denominato di sviluppo dell'azienda e del suo prodotto attraverso "non soggetti" immorale.

Per Najah al-Mahseri, 62, da un paese vicino a Ramallah, dando l'esercito Israeliano suoi dati biometrici è stato un commercio equo per un posto di lavoro stabile in Israele.

"non ho alcun problema a tutti. Questa è la mia vita e se voglio lavorare qui, devo seguire le regole e non ho nessun problema a farlo," Mahseri detto. "Questa è la vita di lavoratori Palestinesi in Israele vivono."

Avatar
Your Name
Post a Comment
Characters Left:
Your comment has been forwarded to the administrator for approval.×
Warning! Will constitute a criminal offense, illegal, threatening, offensive, insulting and swearing, derogatory, defamatory, vulgar, pornographic, indecent, personality rights, damaging or similar nature in the nature of all kinds of financial content, legal, criminal and administrative responsibility for the content of the sender member / members are belong.
Avatar
David Pacifici 4 hafta ago

Che schifo di traduzione. Illeggibile.