Post a Comment Print Share on Facebook

reads.

Premera Croce Blu paga stati di $10 milioni in caso di violazione dei dati

Premera Croce Blu, il più grande assicuratore sanitario nel nord-ovest Pacifico, ha accettato di pagare $10 milioni a 30 membri, a seguito di un'indagine di un caso di violazione dei dati esposti a informazioni riservate su più di 10 milioni di persone in tutto il paese.

L'insediamento , ha negoziato con Washington, l'ufficio del procuratore generale e depositata in tribunale giovedì, arriva alcune settimane dopo Premera ha detto di voler spendere $74 milioni di euro per saldare un federale class-action per conto di clienti interessati.

Gli stati, ha detto conti aveva avvisato Premera per la vulnerabilità del proprio sistema, comprese che era lento a installare gli aggiornamenti software e le patch di sicurezza, ma non è riuscito a risolverli. Hanno accusato Premera di non riuscire a soddisfare i suoi obblighi di protezione dei dati ai sensi della legge federale Health Insurance Portability e Accountability Act, noto come HIPAA, e Washington Consumer Protection Act.

"Premera sapeva che avevano un problema", ha detto a Washington il Procuratore Generale di Bob Ferguson. "I propri esperti, ha detto loro. Hanno scelto di ignorare il parere dei propri esperti."

Durante la violazione, che è durato da Maggio 2014 a Marzo 2015, gli hacker hanno avuto accesso a dati sensibili, compresi i medici di record, conto bancario informazioni e numeri di previdenza Sociale — per 10,4 milioni di persone, la maggior parte di loro a Washington.

Premera è in base a Mountlake Terrace, un sobborgo a nord di Seattle. Coloro i cui dati sono stati esposti comprendono tutti Premera Croce Blu iscritti dal 2002 attraverso l'inizio del 2015, così come i pazienti assicurati attraverso altre Blue Cross società che ha cercato di trattamento a Washington o in Alaska.

In base all'accordo, Premera pagherà $5,4 milioni di Washington e il resto degli altri stati, e implementare i dati controlli di sicurezza per proteggere le informazioni personali sulla salute, le pratiche di sicurezza annuale e fornire i dati di rapporti di sicurezza per l'ufficio del procuratore generale.

"Gli impegni che abbiamo concordato sono coerenti con la nostra continua attenzione sulla protezione dei dati personali del cliente" Premera portavoce Dani Chung ha detto in un'email di istruzione. "Premera prende la sicurezza dei suoi dati e le informazioni personali dei suoi clienti seriamente e ha lavorato a stretto contatto con avvocati generali dello stato, regolatori e loro gli esperti di sicurezza informatica, dal momento che l'attacco è stato reso pubblico nel 2015."

Chung ha detto di esperti indipendenti non aveva fatto una constatazione che tutti i dati del cliente è stato rimosso dal Premera sistemi, ma il federale di azione di classe presunto caso che gli hacker hanno utilizzato le informazioni private per aprire conti fraudolenti, file fraudolenta dichiarazione dei redditi e rubare le identità.

Il regolamento federale di azione di classe, che richiede ancora l'approvazione di un giudice, in Oregon, richiede Premera a pagare per due anni di monitoraggio del credito per conto dei propri clienti. Inoltre, offre fino a $50 — $100 per gli abbonati in California — oltre al rimborso delle documentate out-of-pocket spese relative alla violazione.

Avatar
Your Name
Post a Comment
Characters Left:
Your comment has been forwarded to the administrator for approval.×
Warning! Will constitute a criminal offense, illegal, threatening, offensive, insulting and swearing, derogatory, defamatory, vulgar, pornographic, indecent, personality rights, damaging or similar nature in the nature of all kinds of financial content, legal, criminal and administrative responsibility for the content of the sender member / members are belong.