Post a Comment Print Share on Facebook

reads.

San Francisco procuratori girare per IA per ridurre i pregiudizi razziali

In un primo nel suo genere, di sperimentare, di San Francisco, i magistrati sono di svolta per l'intelligenza artificiale per ridurre i pregiudizi razziali nei tribunali, l'adozione di un sistema di strisce alcuni dettagli per l'identificazione da rapporti di polizia e lascia solo i fatti principali di governare la carica di decisioni.

Procuratore Distrettuale George Guascone ha annunciato mercoledì che il suo ufficio, si inizia ad utilizzare la tecnologia nel mese di luglio "di prendere la gara di l'equazione" al momento di decidere se accusano i sospettati di un crimine.

Penale-giustizia gli esperti dicono che non hanno mai sentito parlare di qualsiasi progetto simile, e hanno applaudito l'idea creativa, audace sforzo per rendere il caricamento delle pratiche daltonici.

Guascone ufficio ha lavorato con i dati tecnici e scienziati di Stanford Computazionale Criteri di Laboratorio per sviluppare un sistema che si occupa di elettronica di rapporti di polizia e rimuove automaticamente un sospetto nome, razza e capelli e colore degli occhi. I nomi dei testimoni e funzionari di polizia anche essere rimosso, insieme con determinati quartieri o distretti, che potrebbe indicare la gara di chi è coinvolto.

"Il criminale-sistema di giustizia ha avuto un terribile impatto sulle persone di colore in questo paese, in particolare gli Afro-Americani, per generazioni," Guascone ha detto in un'intervista davanti l'annuncio. "Se tutti i procuratori hanno preso gara al di fuori del quadro quando si effettua la ricarica decisioni, ci sarebbe probabilmente essere in un posto molto migliore, come una nazione che siamo oggi."

Guascone ha detto che il suo obiettivo era quello di sviluppare un modello che potrebbe essere utilizzato altrove, e la tecnologia sarà offerto gratuitamente gli altri ministeri in tutto il paese.

"veramente li raccomando, è un coraggioso viaggio", ha detto Lucy Lang, un ex New York procuratore e direttore esecutivo dell'Istituto per l'Innovazione nel Perseguimento presso il John Jay College of Criminal Justice. "Ogni sforzo per cercare di ridurre al minimo esiti disparati sono lodevoli."

La tecnologia si basa su esseri umani per raccogliere le iniziali dei fatti, che può ancora essere influenzato da pregiudizi razziali. I procuratori farà una ricarica iniziale di una decisione basata sulla redatto il rapporto della polizia. Poi si guarda l'intero report, con dettagli restaurato, per vedere se ci sono attenuanti riesaminare la prima decisione, Guascone, ha detto.

Lang e altri esperti hanno detto che non vedono l'ora di vedere i risultati e che si aspettano che il sistema per essere un work in progress.

"tanto di cappello per provare cose nuove", ha detto Phillip Atiba Goff, presidente del Centro per la Polizia del Patrimonio netto. "Ci sono così tanti fattori di contesto che potrebbe indicare la razza e l'etnia che è difficile immaginare come anche un uomo potrebbe assumere che tutti fuori."

gli Studi hanno da tempo dimostrato che il pregiudizio esiste a livello nazionale a tutti i livelli del sistema di giustizia penale, dalla polizia con arresti e procuratori di decidere se caricare sospetti alla corte di condanne e condanne.

Un 2017 studio commissionato dalla San Francisco procuratore distrettuale trovato "sostanziale l'origine razziale ed etnica, le disparità in materia di giustizia penale risultati". Afro-Americani hanno rappresentato solo il 6% della popolazione della contea, ma rappresentavano il 41% di arresti tra il 2008 e il 2014.

Lo studio ha trovato un "po' di prove di evidente pregiudizio contro ogni razza o gruppo etnico" tra procuratori che il processo di reati. Ma Guascone ha detto che voleva trovare un modo per eliminare un implicito bias che potrebbe essere innescato da un sospetto di razza, di etnia nome dal suono o un criminogene quartiere dove sono stati arrestati.

una volta che si comincia, il programma sarà rivista weekly, ha detto Maria Mckee, DA direttore di analisi e ricerca.

La mossa arriva dopo San Francisco il mese scorso è diventata la prima città degli stati UNITI a vietare l'uso di riconoscimento facciale dalla polizia e da altre agenzie. La decisione riflette un crescente giro di vite contro l'IA tecnologia come città cercano di regolamentare la vigilanza municipale agenzie.

Avatar
Your Name
Post a Comment
Characters Left:
Your comment has been forwarded to the administrator for approval.×
Warning! Will constitute a criminal offense, illegal, threatening, offensive, insulting and swearing, derogatory, defamatory, vulgar, pornographic, indecent, personality rights, damaging or similar nature in the nature of all kinds of financial content, legal, criminal and administrative responsibility for the content of the sender member / members are belong.