Post a Comment Print Share on Facebook

reads.

Rep. Sheila Jackson Lee ufficio nega le accuse di ritorsioni in mezzo a querela

Rep. Sheila Jackson Lee, un alto profilo, veterano Democratica legislatore, è temporaneamente prendersi in considerazione per essere presidente di una Casa di Magistratura sottocommissione, a seguito di un ex-membro dello staff sostengono che è stato licenziato per rappresaglia per la realizzazione di un accusa di stupro contro un ex supervisore in un lavoro precedente.

Secondo la corte recenti documenti pubblicati dal New York Times, l'ex-Jackson Lee, membro dello staff, identificato solo come “Jane Doe”, sostiene di essere stata violentata nel 2015 dall'allora suo supervisore al Congressional Black Caucus Foundation, il braccio di raccolta fondi del caucus. Lei ha citato in giudizio il CBCF e Jackson Lee, ufficio, dichiarando economico ed emotivo lesioni.

(di PIÙ: MeToo Movimento)

Doe dice che ha denunciato l'accaduto alla polizia e informato CBCF e gli altri al momento, ma non perseguire una causa legale.

Jackson Lee divenne CBCF presidente nel 2017.

L'ex membro dello staff di crediti, che nel 2018, quando lei lavorava allora per Jackson Lee, ha informato il congresso del capo dello staff Glenn Fretta che stava andando a perseguire l'accusa di stupro legalmente, ma lei è stata licenziata dopo tre settimane senza poter parlare di Jackson Lee, come ha chiesto lei a Correre.

J. Scott Applewhite/AP, FILERep. Sheila Jackson Lee, D-Texas, un membro della House Judiciary Committee, parla con i giornalisti a Capitol Hill a Washington.

il Suo legale sostiene Lee ufficio in violazione di legge oggetto di ritorsioni, dopo che lei ha detto di Correre che stava andando a citare in giudizio il Congressional Black Caucus Foundation, per una presunta violazione del Congressional Accountability Act, ha lo scopo di proteggere il congresso dipendenti che affermano di ritorsioni. Anche lei si dichiara una violazione del Distretto di Columbia Legge sui Diritti Umani.

Quando è stato chiesto giovedì mattina da ABC News, che lei aveva reagito contro il suo membro dello staff di Jackson Lee ha rifiutato di commentare, ma punta a una dichiarazione che il suo ufficio ha postato su Facebook il 19 gennaio.

“L'Ufficio ostinatamente nega le accuse che oggetto di ritorsioni, o impropriamente trattati, l'attore. E ' contro la politica dell'ufficio per discutere i dettagli su personale interno conta”, si legge nel comunicato.

La missiva continua a lodare quello che viene descritto come il congresso “record” sostegno dei diritti civili e di non discriminazione“, sia nella legislazione e nel suo ufficio.”

“L'attore scelto tribunale federale e ha tutto il diritto di utilizzare questo processo e di perseguire una richiesta attraverso il [Congressuale Accountability Act],” la dichiarazione aggiunto. “Anche se il Congresso è desideroso di rispondere in modo sostanziale, sarà lei a farlo solo al momento opportuno, come la corte docket detta.”

La dichiarazione esprime la fiducia che il congresso e il suo ufficio “saranno esonerati da qualsiasi ritorsione o altrimenti condotta impropria e questo argomento sarà messo a riposo.”

Infine, la dichiarazione esprime preoccupazione per Jane Doe, indicando l'ufficio vuole solo “il meglio per lei e per i tanti giovani che l'ufficio Congressuale ha sostenuto, incoraggiato e ha fornito l'opportunità per oltre 20 anni.”

Jackson Lee è dimesso mercoledì come CBCF presidente.

"Il congresso valori della Fondazione ideali e non vuole essere una distrazione durante i procedimenti legali della causa intentata contro il CBCF," ad interim il presidente e CEO di Elsie Scott, ha scritto in una dichiarazione.

Jackson Lee, ora nel suo 13 ° legislatura alla camera dei Rappresentanti, ha servito durante la 115ª Congresso, come la classifica Democratico sulla Magistratura sottocommissione per la Criminalità, il Terrorismo, la Sicurezza nazionale, e le Indagini. Con la nuova maggioranza Democratica ora al potere, era destinato a diventare sedia, ma preso a se stessa considerazione tra le accuse.

"condivido pienamente la sua decisione, volontariamente e temporaneamente un passo indietro dalla Criminalità presidente della Sottocommissione per garantire la Sottocommissione, importante il lavoro continua," Rep. Jerrold Nadler, D-n. y., House Judiciary Committee presidente ha detto in una dichiarazione. "Questa decisione non suggerisce alcuna colpa da Rappresentante Jackson Lee."

California Rep. Karen Bass, che presiede il Congressional Black Caucus, servirà come ad interim presidente della Magistratura sottocommissione fino a quando la questione è risolta e Jackson Lee può assumere il suo ruolo, Nadler la dichiarazione ha detto.

Avatar
Your Name
Post a Comment
Characters Left:
Your comment has been forwarded to the administrator for approval.×
Warning! Will constitute a criminal offense, illegal, threatening, offensive, insulting and swearing, derogatory, defamatory, vulgar, pornographic, indecent, personality rights, damaging or similar nature in the nature of all kinds of financial content, legal, criminal and administrative responsibility for the content of the sender member / members are belong.