Post a Comment Print Share on Facebook

reads.

Cina, CI invita a 'correggere' sanzioni contro l'Iran

Cina esortato Washington il venerdì di "correggere" le sanzioni imposte sulle imprese Cinesi accusati di aiutare l'Iran di acquisire i materiali per il suo programma nucleare.

pressioni degli stati UNITI e l'Iran e il suo "lungo braccio di giurisdizione" contro la società di paesi terzi è la "causa principale" di tensioni con Teheran, un portavoce del ministero degli esteri ha detto.

"la Cina ha sempre e decisamente opposta degli Stati Uniti di imporre sanzioni unilaterali e lungo armati di giurisdizione rispetto ad altri paesi, tra cui Cina," ha detto il portavoce, Geng Shuang. "Esortiamo gli Stati Uniti per correggere immediatamente questo approccio sbagliato e sinceramente rispettare i diritti e gli interessi legittimi di tutte le parti,"

Il Tesoro AMERICANO ha detto giovedi che aveva imposto sanzioni su quello che è chiamato una rete di compagnie di facciata e agenti. Ha detto che sono basati in Iran, in Cina e in Belgio. Il Tesoro non ha fornito dettagli, ma ha detto che gli acquisti violato U. N. restrizioni sui materiali che possono essere utilizzati per programmi nucleari.

Geng ha detto di Pechino si oppone alla proliferazione nucleare, ma rifiuta di Washington unilaterale sanzioni.

"Siamo decisamente contrari a qualsiasi forma di attività di proliferazione, sempre rigorosamente implementare obblighi internazionali pertinenti e rimanere impegnati per la cooperazione internazionale in materia di non-proliferazione," Geng ha detto.

Avatar
Your Name
Post a Comment
Characters Left:
Your comment has been forwarded to the administrator for approval.×
Warning! Will constitute a criminal offense, illegal, threatening, offensive, insulting and swearing, derogatory, defamatory, vulgar, pornographic, indecent, personality rights, damaging or similar nature in the nature of all kinds of financial content, legal, criminal and administrative responsibility for the content of the sender member / members are belong.