Post a Comment Print Share on Facebook

reads.

Crescenti tensioni con l'Iran, Cina lasciano dei prezzi del petrolio nel flusso

Un raro mix di tensioni geopolitiche in Medio Oriente e la Cina sta tirando i prezzi del petrolio in direzioni opposte, e la creazione di incertezza su dove potrebbe atterrare.

Deterioramento dei negoziati commerciali tra Stati Uniti e Cina, le due più grandi economie, costituiscono una grave minaccia per la crescita economica globale e ogni volta che la crescita polverizza, la domanda di petrolio e benzina in genere crateri.

Ma l'escalation delle tensioni in Medio Oriente e altrove potrebbe minacciare la fornitura di petrolio, che potrebbe spingere il prezzo del petrolio e della benzina più alto. La scorsa settimana, Emirati Arabi Uniti ha dichiarato di quattro petroliere al largo delle sue east coast sono stati mirati a sabotare gli attacchi. Allo stesso tempo, l'Arabia Saudita ha accusato l'Iran di essere dietro a un attacco drone che l'arresto di un tasto oleodotto nel regno.

nel Frattempo, gli stati UNITI ha inviato navi da guerra e bombardieri della regione per contrastare una presunta minaccia da parte dell'Iran, la cui economia è avvolti dal Presidente di Donald Trump decisione dello scorso anno di ritirare stati UNITI dal 2015 nucleare di accordo e di imporre una vasta e sanzioni.

"le Tensioni sono alte, e penso che la possibilità di un'ulteriore escalation è probabilmente abbastanza buono," ha detto Ryan Fitzmaurice, energia strategist di Rabobank. "Se uno qualsiasi di questi problemi di flare up, i prezzi potrebbero aumentare sensibilmente...Se si dispone di un grande attacco su un Saudita stabilimento di produzione o l'Arabia cisterna, abbiamo potuto vedere i prezzi aumentano notevolmente durante la notte."

già Ci sono preoccupazioni per vincoli di approvvigionamento di petrolio. Il mese scorso, Trump ha deciso di imporre sanzioni su nazioni che importano olio dall'Iran, l'assunzione di circa 1 miliardo di barili di petrolio fuori mercato, secondo alcune stime. Produzione in Venezuela, una volta uno dei più grandi produttori di petrolio, è crollato di un terzo dei suoi storici di uscita in mezzo a una crisi politica.

"Ci sono così tanti i rischi di approvvigionamento, è difficile elencarli," ha detto Amy Myers Jaffe, senior fellow presso il Consiglio per le Relazioni Estere. "Penso che il mercato sottovalutare come grandi rischi".

Infatti, alcuni osservatori del settore petrolifero sono anche minimizzare il rischio di approvvigionamento. Mentre sono preoccupato che dei principali olio di impianti di produzione in Arabia Saudita potrebbero essere gli obiettivi di ulteriori attacchi, il paese ha continuato a rafforzare la sua infrastruttura petrolifera, rendendo tali obiettivi molto difficile da colpire, ha detto Kevin Libro, managing director di Clearview Energia Partner.

"Ci sono così tante mancanti di barili al momento che un vero e proprio atto distruttivo sarebbe un enorme ascendente di pressione sui prezzi del greggio e di sicurezza veri e propri atti distruttivi sono molto difficili, troppo," Libro detto. "Sono grandi operazioni militari, e c'è un sacco di contromisure per impedire loro."

Mentre in Medio Oriente tensioni potrebbero spingere l'olio e i prezzi della benzina più alti, la guerra commerciale con la Cina potrebbe tirare i prezzi verso il basso. La scorsa settimana, la Trump amministrazione è più che raddoppiato le tariffe sui 200 miliardi di dollari in importazioni Cinesi e ha illustrato i piani per il target a $300 miliardi, che non sono già di fronte il 25% di tasse. È anche l'etichetta di apparecchiature di telecomunicazioni gigante Huawei un rischio per la sicurezza e imposte di esportazione decurtazioni di tecnologia degli stati UNITI le vendite per l'azienda. Cina reagito alzando le tariffe sui 60 miliardi di dollari in importazioni degli stati UNITI.

Ci sono stati segni che la crescita economica della Cina sta rallentando, il che significa meno domanda di petrolio da uno dei maggiori al mondo, i consumatori. Lo scorso anno, le vendite di auto in Cina è sceso del 10%, e nel mese di Marzo la domanda di petrolio è diminuito per la prima volta a partire dal 2014", ha detto Jim Burkhard, vice presidente per il mercato dell'olio di IHS Markit.

"L'economia Cinese è stata incredibilmente resistenti", Burkhard ha detto. "Tuttavia, so che ci sono un paio di punti di dati che ha sollevato seri interrogativi circa il corso della crescita economica in Cina, e il commercio con gli stati UNITI disputa aggiunge solo che la riguardano. Che cosa potrebbe portare a prezzi più bassi."

per Quanto riguarda l'impatto sui prezzi della benzina, la traiettoria è difficile da prevedere. Quando la driving season calci in marcia alta per l'estate, i prezzi di solito muoversi con le temperature salgono. Ma dato che i conflitti in tutto il mondo, si potrebbe raggiungere insolito altezze, il punto in cui i piloti non pensare due volte prima di colpire la strada. O si potrebbe cadere a livelli che male produttori negli stati UNITI e all'estero, così come la comunità che si basano su quei settori per i lavori.

"È impossibile prevedere con precisione quando i prezzi del petrolio stanno andando a rompere in un modo o in un altro, ma dato quello che è in gioco violento turni potrebbe verificarsi," Burkhard ha detto. "È un equilibrio precario, perché non stai parlando di cose che stanno andando a rimanere stabile, soprattutto sul versante dell'offerta."

stati UNITI i prezzi della benzina era stato a seguito di una tipica traiettoria di quest'anno, colpendo cinque mesi a fine Marzo, mentre il Cinese e AMERICANO negoziatori erano di lingua a Pechino. Stati UNITI Ancora ottimismo cominciò a svanire entro i primi di questo mese, Trump ha minacciato di escursione tariffe, la Cina, l'invio di mercati azionari mondiali, burattatura e spingendo STATUNITENSE i prezzi della benzina più basso. Hanno poi aumentato modestamente come le tensioni in Medio Oriente hanno montato.

Il Dipartimento di Energia, questa settimana, ha riferito che la domanda di benzina è sceso a livelli più tipici dell'autunno e dell'inverno, quando gli Americani sono rannicchiati dentro, invece di imballaggio per le vacanze.

La media nazionale per un gallone di benzina è stato di $2.86 venerdì, in calo di 2 centesimi in una settimana, in porzioni del paese di fronte atmosferiche terribili, ma AAA ha detto che i prezzi saranno probabilmente di rimbalzo voce in estate.

Inferiore petrolio e di benzina, prezzi può essere visto come un vantaggio per i consumatori Americani, che vogliono pagare di meno per la benzina e sono più propensi a spendere denaro altrove se non si brucia tutto alla pompa. Ma può anche far male economie dei principali paesi produttori di petrolio come la Russia e l'Arabia Saudita, così come gli stati produttori di petrolio negli stati UNITI come il Texas, North Dakota, nel New Mexico, Oklahoma. Calo dei prezzi del petrolio significa meno entrate per le aziende di estrazione di petrolio in quegli stati, che potrebbe portare a un minor numero di posti di lavoro o salari più bassi di quelle comunità.

"Il business del petrolio è stata una crescita di business per l'economia degli stati UNITI," Burkhard ha detto. "L'impatto per i prezzi più bassi sull'economia degli stati UNITI non è chiaro un vantaggio, come è stato, diciamo, 10 anni fa".

Avatar
Your Name
Post a Comment
Characters Left:
Your comment has been forwarded to the administrator for approval.×
Warning! Will constitute a criminal offense, illegal, threatening, offensive, insulting and swearing, derogatory, defamatory, vulgar, pornographic, indecent, personality rights, damaging or similar nature in the nature of all kinds of financial content, legal, criminal and administrative responsibility for the content of the sender member / members are belong.