Post a Comment Print Share on Facebook

reads.

Online outlet dare affare-cacciatori di nuovi modi per segnare

non È solo eBay più. Una sfilza di siti web e applicazioni atto virtuale e depositi di risparmio per il vintage devoti, tassi di cacciatori e di chi cerca di scaricare roba che non vuoi più.

Questi siti hanno proliferato come la recessione di un decennio fa e la lenta rimonta dei salari da allora radicalmente modificato il modo in cui la gente acquista. Discount come T. J. Maxx sono stati spazzare, mentre molti retailer tradizionali sono ridotti all'osso, fallito o scomparsi. Lo stigma di "usato" si è ridotto, e molti di loro ora negozio ben sapendo che possono vendere i loro pezzi più tardi e ottenere un po ' di soldi. Alcuni considerare l'acquisto di vestiti usati online più eco-consapevole approccio alle tendenze.

C'è un intervallo per il sugli avviamenti e spedizione negozi di internet. Alcuni si rivolgono a bambini o giovani adulti, e alcuni sono appositamente per l'alta moda; alcuni sono un free-for-all. Online, roba potrebbe essere più costoso rispetto a un effettivo negozio di seconda mano, soprattutto quando si aggiungono i costi di spedizione. Ma in molti casi, è anche più facile trovare roba — non polverosi scaffali, non mucchi di vestiti, e si può cercare per una marca e voce, senza lasciare il vostro divano. Spesso c'è spazio per negoziare il prezzo.

I migliori siti per creare un'esperienza per gli acquirenti, che non solo è più facile da navigare che un vero e proprio negozio di seconda mano, ma meglio che andare in un negozio tradizionale e l'acquisto di qualcosa di nuovo (a prezzo pieno), ha detto Anita Balchandani, un partner di McKinsey.

e ' difficile determinare quanto grande usato-mercato di abbigliamento, ma si può vedere il crescente interesse del consumatore a causa del crescente numero di aziende impegnate in esso, ha detto Balchandani, che è co-autore di un rapporto di prevedere che i consumatori più "usate" o locazione di abbigliamento, la Rent the Runway, il modello di affitto di vestiti per i propri abbonati.

Il più noto mercato online che connette i singoli venditori e acquirenti è eBay. Ma siti costruiti per scopi diversi, anche in funzione di come affare-caccia intermediari. È possibile elencare i vostri articoli sul quartiere app Nextdoor, Craigslist e Facebook marketplace. In questi casi, tipicamente limitati dalla geografia come questi siti, per lo più collegare locali, ha sottolineato Kathy Kristof, editor di SideHusl sito web che dà consigli sul concerto di posti di lavoro. Alcune persone anche utilizzare Facebook i gruppi di funzione, dedicati a specifici brand, e la nave per ogni altri in tutto il paese. Etsy è anche di più ampio respiro.

Frode protezioni variare su queste piattaforme. Etsy e eBay hanno un processo per risolvere le controversie. In altri, si può essere liberi di pubblicare annunci, ma che significa che non c'è nessun mediatore quando le cose vanno male.

Su alcuni siti, venditori di gestire la propria "armadi." Si può provare a sviluppare una personale a seguito utilizzando i social media per promuovere se stessi e ingraziarsi stessi consumatori, che racchiude le note di ringraziamento con gli acquisti.

"Un sacco di mie vendite provengono solo da Instagram", ha detto Haley Gibbs, 24, che rivende i vestiti che lei preleva da depositi di risparmio a Minneapolis, dove vive. Lei vende su Poshmark, un sito che è un grab-bag di stili e prezzi. Manda le note scritte a mano per i suoi acquirenti, che lei considera una comunità solidale, che ha aiutato il suo passaggio alla vendita full-time.

L'intero aspetto di Depop, un'app molto popolari con gli adolescenti e i giovani adulti, ricorda Instagram, completa stilizzati posti da wannabe fattori di influenza. Altri siti per soddisfare i genitori di bambini piccoli, come Kidizen. E ' un mercato che rende particolare senso di indumenti usati, dal momento che i bambini crescono così in fretta.

Per quelli focalizzati sulla fascia alta prodotti, come deluxe orologi, capi firmati e delicatamente usate borse che costano centinaia o addirittura migliaia di dollari, un modello come TheRealReal garantisce che la merce è autentica. I dipendenti della società, non dei singoli venditori, set di prezzi e il sito richiede un taglio pesante, può essere oltre la metà del prezzo di vendita. Ma gli acquirenti sono in grado di fiducia che un foulard di Hermes è in realtà Hermes.

la Rivendita e la ristrutturazione dei vestiti usati, sta attirando tanta attenzione che alcuni di rivendita siti sono sorprendenti collaborazioni con nomi del commercio al dettaglio più di un secolo di vita. J. C. Penney e Macy sta lavorando con ThredUP, che funziona in modo simile ad TheRealReal che un cliente acquista da intermediario, non da un altro individuo. (ThredUP non hanno la stessa singolare high-end di fuoco, però.) Neiman Marcus ha un accordo con Fashionphile, in cui detiene una partecipazione di minoranza. C'è un piano per i clienti per essere in grado di vendere le loro vecchie borsette e accessori per Fashionphile all'interno Neiman Marcus' grandi magazzini di lusso.

Avatar
Your Name
Post a Comment
Characters Left:
Your comment has been forwarded to the administrator for approval.×
Warning! Will constitute a criminal offense, illegal, threatening, offensive, insulting and swearing, derogatory, defamatory, vulgar, pornographic, indecent, personality rights, damaging or similar nature in the nature of all kinds of financial content, legal, criminal and administrative responsibility for the content of the sender member / members are belong.